Tello, Salcedo, De Maio: oggi scadono le opzioni. Ma potrebbero restare con Pioli

35



Prima la firma del contratto, nelle prossime ore, poi Stefano Pioli valuterà con gli uomini mercato viola i profili fin qui individuati. Le opzioni per il riscatto di Tello, Salcedo e De Maio scadono oggi e, in attesa delle decisioni del nuovo allenatore, non saranno esercitate: si valuterà di comune accordo. Ma la Fiorentina non mollerà nessuna di queste tre figure: il messicano è un nazionale titolare, De Maio ha più di 200 partite dal primo minuto alle spalle con la maglia del Genoa e Tello ha fatto comunque vedere giocate importanti, segnando gol spesso preziosi in termini di punti. I loro prestiti onerosi, frutto di trattative lunghissime portate avanti la scorsa estate, hanno permesso un riequilibrio economico del bilancio e, alla luce di quanto dimostrato, non saranno candidature sottovalutate. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio.

35
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Maurizio
Ospite
Maurizio

tre rincalzi inutili

David81
Tifoso
David81

Credo che sia impensabile riscattare De maio difensore trentenne e mai utilizzato.

Discorso diverso per Salcedo, difensore comunque ancora giovane e che come riserva potrebbe ancora essere utile.

Per Tello le cose sono invece diverse, è vero che dal ragazzo ci si aspettava di più, ma nel 4-2-3-1 di Pioli potrebbe essere un risorsa interessante e se fosse la riserva di Chiesa, non potremmo certo lamentarci.

Sempre forza viola

pratociri
Ospite
pratociri

Spero veramente che Sarcedo e De Maio, pupilli di’ Corvo, rimanghino perché c’é bisogno di gente per innaffiare l’erba del campo,

VecchioFrank
Ospite
VecchioFrank

Non sono sicuro, ma credo che per riscattarli tutti e tre servano 5,5, 3,5 e 3 milioni. Totale 12. Per noi sono un sacco di soldi. Tello lo abbiamo testato per due anni; è stato decisivo in 5 gare, per il resto prestazioni spesso mediocri. De Maio è comunque una riserva: onesto difensore, ma nulla più. Salcedo è un oggetto misterioso, forse l’unico che può ancora migliorare, ma è comunque una scommessa, e di certo non parte titolare. Ieri leggevo un editoriale che recitava “spendere bene e senza fare errori sul mercato…”. Siamo sicuri che convenga investire su questi giocatori,… Leggi altro »

Marco77
Ospite
Marco77

Facciamole scadere, non facciamo bischerate. Ma con l’analfabeta purtroppo non si sta mai sicuri

Violaceo
Ospite
Violaceo

Quindi si fa decidere pioli poi se i giocatori hanno trovato un’altra squadra t’attacchi , se ti interessa uno di questi , tipo tello , lo riscatti poi se non piace all’allenatore lo vendi , ma così rischi che il giocatore si trovi subito un’altra squadra e rifai la solita figura di m , a meno che non siano già d’accordo ma con i giocatori non si sa mai e la Fiorentina ne sa qualcosa

Cortomassese
Member
cortomassese

Certo bisogna conoscere le dimensioni del futuro viola perché se si vuole contrastare squadre come le prime 6/8 questi giocatori proposti van bene in panchina, non come titolari

Michele R.
Ospite
Michele R.

“De Maio 200 partite in serie A” disse Corvino. Bene, De Maio ha giocato 86 partite col Genoa, i dati sono su internet aperti a tutti, basta fare una piccola ricerca.

Frunky69
Tifoso
Edoardo Franchi

confermo.. 84 col genoa e 2 col brescia per la precisione. Ci prendono proprio per il culo. Ma corvino non sa che hanno inventato internette

Marco77
Ospite
Marco77

Internet? Anche te con questo calcio burocrato….

Fabio
Ospite
Fabio

Ma non vi rendete conto della inconcruenza dell’articolo? Oggi scadono le opzioni sui riscatti di Tello, De Maio e di Salcedo e sempre oggi, o nei prossimi giorni, dovrebbe essere ufficializzato Pioli come nuovo allenatore della viola…c’è qualcosa che non mi torna.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Tre non campioni. Tre forti giocatori.

Marco77
Ospite
Marco77

Tre caffè forti. Pè svegliassi

Articolo precedenteBernardeschi, priorità all’estero. Ma la Juve pressa con lo ‘sponsor’ Buffon
Articolo successivoBernardeschi, segnale alla Fiorentina: pronto a trattare, presto l’incontro
CONDIVIDI