Tello si, ora il difensore. Pradè e Rogg in pressing sul Genoa per De Maio

    0



    de maioL’UFFICIALITA’ manca, non c’è neppure quella per Tino Costa, ma Cristian Tello è ormai a un passo dall’essere il secondo rinforzo che i dirigenti consegneranno a Sousa. C’è l’accordo con il giocatore e il Porto ha dato il suo assenso per la conclusione del prestito (biennale), manca solo il via libera da parte Barcellona. Con il club catalano c’è però un’intesa di massima per il prestito con diritto di riscatto a circa 8 milioni. L’unico ostacolo è la cifra da inserire nel controriscatto in caso di ‘recompra’ da parte degli spagnoli. Una prassi per il Barcellona, disposta a versare nelle casse viola il doppio del ricatto a favore della Fiorentina: 16 milioni. 

    IN DIFESA l’obiettivo principale resta Lisandro Lopez (ieri in campo titolare in Coppa del Portogallo), per il quale ci vorrà tanta pazienza, aspettando le decisioni del Benfica e, soprattutto, l’acquisto del suo sostituto. Ma le alternative non mancano. Su tutti Sebastian De Maio del Genoa, sul quale c’è anche l’Inter, nel caso Ranocchia dovesse lasciare Milano. Ma la sensazione è che il giocatore sia deciso a venire a Firenze. De Maio certo, ma senza trascurare l’ultimo nome uscito: Milan Vilotic, esperto difensore serbo (classe ’86) attualmente allo Young Boys in Svizzera.