Torino, polemiche dei tifosi per la Curva Primavera vietata ai viola

9



Rabbia sui social e non solo: il club ha vietato la vendita di biglietti in curva granata, ma i tifosi invocano lo storico gemellaggio.

Un vero e proprio caso è nato a Torino verso la sfida contro la Fiorentina. Nel mirino la decisione di vietare l’acquisto di biglietti in Curva Primavera ai toscani in vista di Toro-Fiorentina di domenica alle ore 15. Una scelta, scrive Tuttosport, che anticipa ogni possibile presa di posizione da parte dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, varata sulla scia della paura figlia degli incidenti registrati in Curva Primavera in occasione di Toro-Inter. Vicenda che ha portato a pesanti sanzioni per cinque ultras del gruppo “Torino Hooligans” (difesi dalla Fiesole, che col Lecce ha esposto lo striscione «granata liberi»): tre sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione alla polizia, mentre sugli altri due vige il divieto di dimora in città.

TIMORE. Il veto ai residenti della Regione Toscana di acquistare tagliandi in Curva Primavera fino al completo esaurimento del Settore Ospiti (in vendita a 20 euro) è orientato ad evitare il rischio di pericolose contaminazioni, scongiurate nel derby contro la Juve (i ticket potevano essere presi solo dai possessori di Fidelity Card Cuore Granata e/o abbonati), ma verificatesi sia col Napoli che contro l’Inter. Ma la decisione, per un curioso scherzo del calendario, viene presa per una partita contro una squadra storicamente gemellata al Toro.

GEMELLAGGIO. Il connubio granata-viola ha radici secolari e ciò ha scatenato un tam-tam sui social non indifferente. Gli attacchi nei confronti del club granata giungono da ogni parte. Più o meno con la stessa sinfonia. E il sarcasmo dilaga: «Giustamente con i fratelli viola bisogna mettere delle limitazioni: c’é il pericolo di eccesso di fratellanza, di scambio di sciarpe e di cori contro la Juve». E in tanti rincarano la dose: «I pericolosissimi toscani, coi quali siamo fratelli da una vita: ma per favore! L’unica partita dove non si rischia nulla a mescolare gli spettatori». Con una sentenza finale anti-Toro: «Vietata la Primavera ai tifosi ospiti nell’unica partita tranquilla dell’anno». Nel marasma generale, col Toro nel mirino, i viola vincono con l’arma più nobile: l’ironia. Un tifoso trionfa a mani basse: «Fratelli granata, state pure tranquilli: domenica ve li diamo noi i tre punti. Siamo da ricovero». Il sorriso è servito.

9
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Morenmao
Ospite
Morenmao

Il gemellaggio storico col Torino è sacro!

VIOLISSIMO
Ospite
VIOLISSIMO

VOLGA ma per favore!!! Secondo te i tifosi granata sono NAZI??? Sarebbe come se tu perchè ti chiami Volga saresti un ROSSOFALCEMARTELLO.

volga
Ospite
volga

Basta gemmellaggi coi NAZI! via queeli coi torino e coi verona! cazzo

l'etrusco
Ospite
l'etrusco

te sei di fuori !!! I granata NAZI me la devi proprio spiegare …

Meglio piglialla che pigliallo
Ospite
Meglio piglialla che pigliallo

I famosi nazi del Toro..ahaahahahaha

Luca Bargellino
Ospite
Luca Bargellino

Visto che i gemellaggi si rompono in trasferta domenica è la tua occasione, o sei uno di quei fenomeni cacciati dai pensionati in piazza della Repubblica che invece che difendre la Bandiera se ne sono andati a testa bassa?

marco
Ospite
marco

caro volga, io non entro in merito alla politica quando parlo di tifoserie pur avendo le mie idee ben chiare. Mi lascia un pò perplesso il tuo commento sui tifosi granata… saranno anche nazi… sicuramente non quelli che conosco io da una vita. Sono tanti e sono gente cresciuta in curva.

Raf
Ospite
Raf

Hai visto “the man in the high castle” recentemente?! Vai a letto vai, troppa tivvú!

Sventrapapere
Ospite
Sventrapapere

Giusto che ognuno stia in curva propria. Uniti solo dal sentimento restio contro la Juve.

Articolo precedenteMontella: “Le parole di Commisso? Lo ringrazio, è stato eccezionale. Vlahovic non deve essere ansioso”
Articolo successivoTOP & FLOP FI.IT: Per i tifosi il migliore di Novembre è Dragowski! Chiesa tra i flop
CONDIVIDI