Torna l’ossessione trofeo. Dai DV a quasi tutti i giocatori in rosa, senza acuti internazionali

39



“Sono tornato perché voglio vincere un trofeo. Andrea Della Valle vuole alzare al cielo un trofeo” – Pantaleo Corvino. Manca, maledettamente, un trofeo nella bacheca della famiglia Della Valle. In quindici anni di gestione Fiorentina, il non esser riusciti ad alzare al cielo neanche una coppa è un cruccio che fa male. Arma spesso utilizzata dai più accaniti detrattori della famiglia DV, vera e propria ossessione per chi in fondo ci ha provato, senza buoni esiti. Si prenda ad esempio la rosa allestita nell’anno Rossi-Gomez. Anche Lotito è riuscito ad alzare al cielo tre coppe, così come il Napoli, la Roma, l’Inter, la Juventus ed il Milan nello stesso periodo. La Fiorentina non ci è riuscita. I sostenitori, invece, della famiglia Dv ricorderanno che nell’era Della Valle la Fiorentina è sempre arrivata in alto in classifica, giocando sempre l’Europa, cosa che negli addietro non accadeva così di frequente. E’ mancato l’acuto. Insomma. Ma l’ossessione trofeo c’è. Ed è forte. Lo ha detto Pantaleo Corvino nel giorno della sua presentazione. Lo ha ribadito più volte lo stesso Andrea Della Valle. Magari non in maniera esplicita. Ma il messaggio che è più volte filtrato dalla proprietà è quello: la voglia di alzare al cielo un maledetto trofeo.

E se la Coppa Italia, anche quest’anno, è ormai andata, rimane il sogno Europa League. Dura, durissima, immaginarsi una Fiorentina campione d’Europa, ma non del tutto impossibile. Un’ossessione trofeo che campeggia anche in molti calciatori viola. Da chi ha vissuto quella maledetta finale di Roma contro il Napoli in cui accadde di tutto, a chi si è visto portar via la finale di Coppa Italia dalla Juventus dopo l’1-2 dello Stadium, a chi col Siviglia ci aveva sperato in E.L. Passando per chi trofei, in carriera, ne ha vinti pochi se non nessuno, e che forse è all’ultima chiamata.

Kalinic ci ha sperato, e ha visto il suo Dnipro capitolare al cospetto del Siviglia in finale, Gonzalo e Borja non hanno mai vinto niente, fatta eccezione per una Coppa Intertoto. Badelj ha vinto qualcosa in Croazia, ma mai a livello europeo o internazionale, come Tomovic in Serbia, Ilicic in Slovenia, Vecino in Uruguay, Milic in Russia, Tatarusanu in Romania. Sanchez ha dalla sua l’esperienza internazionale con la Colombia, ma zero trofei in bacheca. Così come Bernardeschi, Chiesa, Astori, Babacar, Salcedo, Maxi Olivera, Saponara, Sportiello, De Maio, Hagi.

Gli unici ad aver alzato un trofeo internazionale sono Cristoforo, con le sue 3 Europa League al Siviglia, e Tello ai tempi del Barcellona. Per alcuni, dicevamo, potrebbe essere una sorta di ultima chiamata. Come per Gonzalo Rodriguez, il cui futuro è il bilico, o come per Ilicic, passando per lo stesso Borja o come Astori, fino ai vari Babacar e Saponara. Altri, invece, potrebbero alzarne ancora in futuro. Come Kalinic, se lascerà Firenze in estate per approdare in qualche big europea, o Bernardeschi, che da qui a fine carriera probabilmente migrerà in qualche top club d’Europa.

Un cruccio da estirpare. Una voglia matta di far esplodere di gioia Firenze. Ai tempi della doppia semifinale del terzo Montella era questa la frase ricorrente in ogni intervista. Un po’ con eco t’immagini per dirla alla Vasco Rossi. Sousa di trofei ne ha vinti una caterva, da giocatore. A livello internazionale ancora nessuno da allenatore. Ultima chiamata, per alcuni. Chissà, anche per la famiglia Della Valle. Che sia solamente un sogno, o un’illusione, crederci sempre, mollare mai.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
GianniB
Ospite
Member

In questi tempi non so dove e da cosa si veda l'”ossessione” di alzare qualcosa. I trofei si possono vincere (scritto da me e da altri parecchie decine di volte) con programmi e interventi mirati (allenatore, giocatori, “clima” di società) scelti quantomeno per arrivare più in alto possibile sia in campionato che nelle varie coppe. Se costruisci una squadra, cambiandola alla rinfusa anno dopo anno, appena valida per disputare un “onesto” campionato con un “onesto” piazzamento cosa vuoi alzare?!

Vergilius
Ospite
Member

Un trofeo ? Prima o poi arrivera’ , ma non puo’ essere un ‘ ossessione ! Coi Rangers perdemmo ai rigori l ‘ accesso alla finale , con Montella due semifinali , una di Coppa Italia e una di Europa League , e una finale di Coppa Italia che si sarebbe dovuta giocare in condizioni normali col Napoli . ARRIVERA’ …

Ales
Ospite
Member

UNA SOCIET°à MEDIOCRE coi soldi Ma Mediocre e sono stato buono , ora hanno anche culo si ritrovano 2 giocatori top a costo 0000 . MEDIOCRI
L unica cosa che riesce ad alzare è il braccino lontano dalla tasca, posa i fiasco

Piero Isolotto
Ospite
Member

Cari pigiatori 21 anni senza trofei prima dei quelli di Cecchi Gori voi non ve li ricordate… io in parte sì. Come le annate in lotta per non retrocedere. Questa purtroppo la nostra dimensione calcistica. Qui sembra che peima si vincessero coppe e scudetti. Poi la societa fara tanti sbagli pero voi vu fate venire il latte ai co…. Detto questo anche a me garba piu vincere… e i DV avrebbero in teoria i mezzi per farlo.

Saluti dal freddo di Gladbach e forza viola

PecosBill
Ospite
Member

21 anni si, ma con 3/4 proprietari diversi.
I tuoi idoli sono 15 anni di ZERO tituli e quando arriveranno a 21daremo loro la…….. caramellina.
Poi, da buon leccavalle, dimentichi che nei 10 anni di Pontello ci sono stati uno scudetto rubato e pure un Coppa UEFA semi rubacchiata quando era una coppa seria e non quella dei falliti che è attualmente.

fra,scandicci
Ospite
Member

Andrea Della Valle vuole vincere un trofeo, ci spera. Stasera non potrà vedere la partita perchè a quell’ora ha lezione di pilates!

giovanni roberto
Ospite
Member

Ai della valle di alzare un trofeo non passa nemmeno per la testa in quanto dovrebbero pagare un premio straordinario ai giocatori ed allestare in seguito una squadra più competitiva. Vi siete scordati le parole di gnignigni quando affermò che andare in C.L. sarebbe stato deleterio. Via i fabbricanti di zoccoli con tutta la loro pletora di dirigenti compreso il terrone pugliese escludendo il grande Antognoni.

VecchioFrank
Ospite
Member

Le uniche squadre dell’era DV che potevano vincere erano quella fermata ai rigori dai Rangers, e quella schiantata dal Siviglia, arrivata troppo stanca a giocarsi quel turno.
Quella attuale è una buona squadra, ma a meno di sorteggi benevoli (che non abbiamo praticamente mai), è difficile che possa arrivare a giocarsi la finale.
Quanto al discorso ossessione, eviterei di abbinarlo alla nostra dirigenza: le ultime sessioni di mercato vanno in direzione opposta rispetto a chi vorrebbe vincere qualcosa a tutti i costi, e le parole estive di Corvino suonano solo come una presa in giro.

Patcom
Tifoso
Member
Falla finita Andreino che tu fai ride i polli ma non hai ancora finito, te e i’ tu fratello, di pigliarci pe’ fondelli? Un omo di mondo come te che ancora fa finta di non avere capito la ragione di queste mancate vittorie, un ci si pole credere neanche un po’! Le vittorie, sempre difficili da raggiungere per chiunque, le un sono un giro di roulette al casinò, sono investimenti (anche se contenuti ma si deve investire), programmazione di almeno 5 anni e poi ci vole anche un po’ di fortuna. Con l’autofinanziamento non si arriva da nessuna parte, come prendere tutti giocatori rotti, bolliti e scarsi da paura per non spendere 1 euro. I giocatori che vengono da noi, non maturano un senso di appartenenza perchè la società è la prima a dare la netta impressione di voler solo sopravvivere e i migliori non vedono loro di andare da… Leggi altro »
CALENZANO
Ospite
Member

Nello sport si cerca di vincere. Il tifoso vuole un trofeo il cliente si accontenta del quarto/sesto posto

Marco Siena
Ospite
Member

Per vincere un trofeo occorre un’oossatura di almeno 4-5 grandi giocatori a cui puoi aggiungere 6 buoni giocatori. Ci vogliuono i Rui Costa, i Bati, i Mutu, i Salah. Onestamente non avrei mai voluto che la Fiorentina dei DV facesse il passo più lungo della gamba, ma creare una squadra equilibrata e competitiva con 4-5 uomini sopra le righe, questo sì…

woyzeck
Ospite
Member

Non è un’ossessione, è ciò per cui ogni atleta deve competere… ma sembra che il grigiore platonico dei disinteressati DV abbia coperto tutto con la sua cappa oppressiva… tanto che ormai alcuni hanno persino sviluppato la patetica ideologia del perdente soddisfatto, il quale ha talmente tanta paura del futuro da essere terrorizzato dalla partenza dei DV, invece di coglierla come una occasione per qualcosa di nuovo, bello e realmente soddisfacente… no, per loro la catastrofe è inevitabile, dovrà per forza venire un mezzo delinquente, un totale inetto, un qualche tipo di individuo abietto che porterà la Fiorentina allo sfacelo… individui talmente incapaci di sognare, da ritenere un piazzamento un grande risultato, talmente privi di fantasia e di speranza da credere che il mondo si riduca a Casette d’Ete… uno psicologo in questi casi potrebbe servire… consigliatissimo…

Grottaferrataviola
Ospite
Member

Bravooooooo!! Redazione, prendere nota, è un plebiscito!

Grulloparlante
Ospite
Member

Adesso basta! Mi voglio barcagliare scarlett Johansen! È giunta l’ora, per troppo tempo ormai l’ho vista in televisione, la mi è sempre piaciuta!
Ha parlato anche l’apprendista appena assunto al minimo sindacale.
Sono arrivato per lavorare 12 ore al giorno a 5 euro l’ora e sono venuto per far sì che questo s’avveri! Il mio datore deve assolutamente trombassi la scarlett, non è più possibile aspettare e farò anche gli straordinari a gratis per far sì che questo si avvera!

michele
Ospite
Member

Irei sera hai visto The Avengers e ti è ritornato l’ossessionante pensiero….non posso darti torto…

I\' Conti
Ospite
Member

non si vince perché quando hai un grande attaccante lo vendi, quando sei apposto da una parte vendono qualcuno e non comprano nessuno ci si accontenta di trovare un futuro investimento da rivendere, esempio lampante Alonso terzino con pasqual via tutte e due per che cosa risultato non avevi nessuno a dx ora non hai nessuno pure a sinistra. Purtroppo manca sempre qualcosa e cosi mancherà sempre la mentalità vincente.

Berni
Ospite
Member

Fino a che a Firenze, ci saranno i Della Valle , la Fiorentina non vincerà mai niente, questa è l’unica certezza . La Fiorentina , Firenze e i fiorentini condannati al “limbo calcistico” ora e nell’avvenire , non sto qui a dilungarmi sul perchè, non basterebbe un libro di parole,con capitoli fatti di rancori , inciuci, dispetti e dispettucci degni di corti settecentesche.
Dubito anche che a fronte di offerte vantaggiose gettino la spugna, la Fiorentina “serve” a 360 ° gradi , altrimenti avrebbero già passato la mano da tempo ! Il cuore non esiste, il vil denaro alberga i loro , niente più ! Giusto o sbagliato che sia questa è la realtà !

deno
Ospite
Member

La solita discrepanza tra le dichiarazioni ed i fatti che tanto fa incazzare.

claudio1
Ospite
Member

CARA REDAZIONE LO SCORSO ANNO A GENNAIO ERAVAMO IN LOTTA SCUDETTO E I DELLA VALLE HANNO FATTO UN MERCATO PENOSO. SIAMO SCIVOLATI AL 5 POSTO. IL FATTO CHE IN 15 ANNI NON HANNO VINTO UNA CIPPA DIPENDE DALLA BRAMOSIA DI DENARO NON DA SFORTUNE VARIE A CUI VI ACCAMPATE. PUNTO

CALENZANO
Ospite
Member

Tutte le squadre hanno titolari e riserve, noi no. Gomez si fece male, se avessimo avuto una riserva all’altezza sarebbe mal di poco. E’ evidente come se quest’anno manca astori deve giocare de maio, al napoli han tonelli quinto di difesa…

Edoardo
Ospite
Member

Non mi sembra che la società sia così “ossessionata” dalla conquista di un trofeo. I fatti, le campagne acquisti del triennio 2014-2015-2016, parlano chiaro.

danielbertoni
Ospite
Member

Il solo considerare la possibilità che possiamo vincere l’EL significa non rendersi minimamente conto delle caratteristiche di questa squadra. La difesa è da film horror, il carattere e la grinta complessivamente sono merce sconosciuta. Con queste premesse, la vittoria dell’EL ha le stesse probabilità che ho io di fare un 6 al superenalotto. Poi, il tifoso deve essere sempre ottimista? Ok, ma in questo caso più che di ottimismo si dovrebbe parlare di un attacco di follia.

Biobba2015
Ospite
Member

Fate pena

PecosBill
Ospite
Member

Commentare la notizia sarebbe come sparare sulla Croce Rossa.

Grottaferrataviola
Ospite
Member

Ultima chiamata per un trofeo per i fratellini accattoni….spero che si riesca a vincere la EL, e forse qualche probabilità c’è, ma comunque se non dovesse accadere vorrà dire Chen i Della Balle se ne andranno lasciando al nuovo proprietario senza aver lasciato segno nel mondo del calcio…anzi no…una condanna per truffa sportiva, accomunando la Viola ai
ladri gobbi….complimenti, ma adesso fatevi da parte, incassate sta plusvalenza dalla vendita e lasciate il campo a chi vuole investire sulla Fiorentina

CALENZANO
Ospite
Member

tanto se un si vince l’e’ colpa di sousa, no?

Interprete cercasi
Ospite
Member

Vogliamo dar vita ad un ciclo virtuoso dove si possano fare delle cose, non escludendo l’aspetto commerciale e l’attenzione ai bilanci ma non intendiamo piegarci alle consuete regole, l’Italia delle cose e del fare è quella che amiamo, della proposta anche politica, riguardante robe che non hanno nulla in comune con altre cose e comunque chiedete a mio fratello.

Daniele
Ospite
Member

Come no. Infatti i vari Salcedo, De Maio, Tomovic, Toledo, Milic, Diks, Olivera, Cristoforo ecc, sono tutti fenomeni che ti garantiscono una miriade di trofei.
Buffoni.

Alessandro Berti
Ospite
Member

Per alzare un trofeo serve una rosa completa di buoni giocatori non le scartine prese negli ultimi anni, con solo 13/14 giocatori di medio livello e 2/3 competizioni da fare è un miracolo degli allenatori se siamo andati in Europa.
I DV poi non vogliono vincere per non pagare premi….

Solo con una altra ricca proprietà potremo lottare per qualcosa… I DV hanno finito il tempo… se poi per miracolo dovesse arrivare una coppa Italia loro passerebbero il messaggio “siamo forti abbiamo vinto tutto!!!!” ….
I DV sono solo apparenza ma sostanza zero!

CALENZANO
Ospite
Member

e il trofeo buco di bilancio non lo conti? sei fazioso…

antiDV
Ospite
Member

In compenso i ciabattini sono campioni mondiali di plusvalenze, autofinanziamenti e “progetti”…

De Curtis Principe
Ospite
Member

Basta con questi discorsi. Se continuano a gestire la società come adesso, vinceranno la….coppa del nonno!

PecosBill
Ospite
Member

Nemmeno quella, fidati.

Polemico
Ospite
Member

Senza lilleri non si lallera

CALENZANO
Ospite
Member

con meno lilleri bisogna usare il cervello

Gigi
Ospite
Member

Di anno in anno (15), di torneo in torneo, di partita in partita, e’ sempre la solita musica: SI PERDE!!!!!!
I DV alzano un trofeo: quello dei PERDENTI, che non ce lo toglie nessuno
Stasera ci risuolano…….

giovanni roberto
Ospite
Member

Penso anch’io ad una bella “risuolata”. Speriamo in bene ma con questa difesa si perdferebbe anche contro una squadra di Lega Pro.

ales
Ospite
Member

TROFEO????? Se siamo ancora in coppa l è grasso che cola , Ripeto fate le scarpe , o pure , come diceva Don Diego al suo amico e rivale gobbo Johon delle belle passeggiate ma fuori dai ……………….

SP61
Ospite
Member

si facciano una domanda e si diano una risposta sul perchè non hanno mai alzato al cielo un trofeo.

wpDiscuz
Articolo precedenteFrey: “Sousa diventerà un grande. Bella concorrenza Tata-Sportiello”
Articolo successivoNzola: “L’interesse della Fiorentina fa piacere, mi ispiro a Benzema”
CONDIVIDI