Tre fratelli sotto la solita bandiera: i fratelli Virgili nel ricordo di Pecos Bill

di La Nazione

4



Tre fratelli sotto la solita bandiera. Duccio, Lapo e Niccolò Virgili giocano nell’Us Affrico da diversi anni e ora hanno ora coronato un sogno: essere in campo tutti insieme nella squadra dilettanti di Prima categoria. Una famiglia di campioni nel ricordo del nonno Beppe Virgili, indimenticato ‘Pecos Bill’ centravanti del primo scudetto vinto dalla Fiorentina.

Lapo, 24 anni, ruolo centravanti, ha militato nella scuola calcio dell’Affrico con grande successo (stagione record nei Giovanissimi con oltre 40 gol realizzati) e poi con lo Scandicci nei Giovanissimi regionali ha segnato 32 reti. Grande il fiuto per il gol dimostrato anche nelle stagioni successive nei Dilettanti con le maglie di Scandicci e Figline. Lapo da 4 anni è tornato all’Affrico, con promozione in Prima categoria, e ha una media sui 17-18 gol a stagione. Quest’anno in campionato ha realizzato otto gol con la doppietta di domenica al Barberino Elsa.

Duccio, portiere, 25 anni, è da otto anni all’Affrico dopo essere cresciuto nel vivaio biancoceleste per passare in seguito a Sestese e Settignanese con campionati di grande rilievo nelle giovanili regionali, per poi tornare all’Affrico. Un portiere di ottimo valore.

Niccolò, 17 anni, esterno d’attacco è da sempre (dodici anni) all’Affrico e gioca nella squadra categoria Juniores. E’ stato aggregato alla prima squadra in Luco-Affrico, dove ha esordito insieme ai fratelli sfiorando anche un gol. Da ricordare che la famiglia Virgili, a dimostrazione che buon sangue non mente, può vantare un altro bomber: si tratta di Alessandro Polo, attaccante dell’anno 2001, nipote di Beppe Virgili, che dopo aver militato nelle giovanili nella Fiorentina ora va a segno quasi tutte le domeniche con la maglia della Floria 2000.

4
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Sergii
Ospite
Sergii

Una grande notizia e tanta soddisfazione x me che erotico tifossimo di Giuseppe virgili. Auguro atutti quanti di proseguire sempre con miglior successi.E spero presto di potere venire a vedere mura partita dei futuri campioni.ciao Sergio

Potini
Tifoso
Potini

L’autocorrettore ti ha fatto un bello scherzo

Lello
Ospite
Lello

Belle storie…grandi emozioni

Gaesill
Ospite
Gaesill

Ero un ragazzino e ricordo il Grande Giuseppe “Pecos Bill”. Non era un grande fuoriclasse, ma il tipico centravanti di peso e di sfondamento che ci voleva in una squadra di grandi palleggiatori come Julinho e Montuori. Con i suoi gol diede un grande contributo allo scudetto del 1956. Ciao Indimenticabile Vorgili, spero che qualcuno dei tuoi nipoti possa un giorno venire alla Fiorentina.

Articolo precedenteSportiello: “Sogno con la Fiorentina di andare ai Mondiali”
Articolo successivoLo striscione per Antognoni destinato a fare il giro dell’Australia. Poster negli stadi
CONDIVIDI