Tridente, adesso batti un colpo. Una maglia per Mirallas, Pioli cerca la svolta

7



Il belga potrebbe essere scelto da Pioli per dare brio all’attacco della Fiorentina. Il tridente non segna un gol su azione da oltre un mese.

Tridente, adesso batti un colpo. La Fiorentina ha bisogno di ritrovare in fase offensiva quella brillantezza svanita. Numeri alla mano, per ritrovare un gol costruito su azione dalla squadra di Stefano Pioli bisogna risalire a oltre un mese fa, scrive La Repubblica. Era il 22 settembre, i viola vinsero contro la Spal e Federico Chiesa correva a bordo campo ad abbracciare il fratellino Lorenzo. A Milano fu poi decisiva la deviazione di Skriniar (sempre su conclusione di Chiesa), mentre con Atalanta e Cagliari la Fiorentina ha segnato su due calci di rigore e una punizione diretta. In totale sono 416 i minuti da quel giorno di fine settembre.

CONTROMOSSE. Pioli studia le mosse e probabilmente domani proverà l’inserimento dal primo minuto di Mirallas al posto di Pjaca insieme a Chiesa e Simeone. Il belga, 31 anni compiuti a ottobre, non gioca titolare dalla sfida di San Siro contro l’Inter. In quell’occasione Pioli lo lasciò in campo per tutta la gara, inserendo in corsa anche Pjaca e Vlahovic. Adesso Mirallas cerca il rilancio, nella periodo più difficile del suo compagno di squadra e reparto Pjaca. Il croato anche contro il Cagliari è apparso tra i meno lucidi. Questione di testa secondo il tecnico. Pioli ci crede e continuerà a farlo, al di là delle scelte di mercato e di quell’opzione sul riscatto che pende sul calciatore di proprietà della Juventus.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Questa squadra può cominciare a macinare calcio solo abbandonando il 4-3-3 che ormai, per noi, non ha più alcun senso d’esistere se non nella mente di Pioli; il quale, purtroppo, non ci sta capendo niente e nemmeno sa come ripartire. E’ probabile che, per un allenatore del suo livello, sia una impresa titanica il dover reimpostare la squadra con un 4-4-2; roba da fargli venire il mal di testa. Quindi preferisce affidarsi al caso o alla fortuna, contando anche sul fatto che nessuno nella Fiorentina gliene chiederà conto a meno di non scivolare nelle ultime 3 posizioni. Al massimo i… Leggi altro »

Ste
Ospite
Ste

BASTA DI PARLARE DI DIFESA E ATTACCO…..E IL CENTROCAMPO CHE NON VA. MA DI TANTO………NON VA.

Marione
Ospite
Marione

L’ultima volta che ho visto un attacco atomico era la seconda giornata del campionato 2013/14.
Due gol Pepito, 2 gol Mario Gomez, 1 gol Aquilani e Genoa steso 2 a 5.
Quelli eran giorni (prima del becco d’oca di Supermario)

...
Ospite
...

Poi c’hanno rotto Gomez…
Secondo me con il tedesco integro e con Pepito ci saremmo tolti tante soddisfazioni

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

Vedo la Viola in fase calante. Perdi contro una Lazio modesta e pareggi in casa col Cagliari… Il Toro ci e superiore dal centrocampo in su mentre la difesa nostra è superiore. Credo dipenda molto da Pioli impostare la partita nel modo giusto oppure saranno guai! Si rischia di scendere in classifica al 10mo posto, con tutte le conseguenze del caso. Squadra corta e pressing x 90m è l’unica via d’uscita. FV

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Smettiamola col termine tridente,parliamoci chiaro si gioca con una punta e gli altri che partono da dietro, con un centrocampo che difficilmente sa’ portare rapidamente palla in avanti giocando un buon 50 % di palloni al compagno libero verso il nostro portiere.Conclusione si gioca con 1 punta.

Kargost
Ospite
Kargost

Cosa volete che cambi? Davanti abbiamo tutta gente che segna col contagocce. Anche quelli che fin qui hanno avuto poche occasioni.

Articolo precedenteMilan, 126 mln di debiti. Scaroni: “Sanzione Uefa entro fine anno”. Multa da 20 mln?
Articolo successivoQui Torino: davanti Iago Falque con Belotti. Baselli in mezzo al campo
CONDIVIDI