Udinese-Fiorentina è anche trattativa per Cuadrado…e pure per Muriel…

    0



    Cuadrado in Catania - Fiorentina 0-3Domani c’è Udinese-Fiorentina. Incrocio di coppa Italia, fondamentale, soprattutto per la formazione viola. Udinese-Fiorentina, però, è l’appuntamento giusto per riaccendere l’attenzione su intrecci di mercato destinati ad avere sviluppi in tempi piuttosto brevi.
    Viola e bianconeri hanno iniziato da tempo (dal mese di novembre) a confrontarsi sulla compropreità di Cuadrado. Il discorso, per la verità, sembra ben avviato e saranno i patron dei due club, Della Valle e Pozzo, a dettare i tempi giusti per la risoluzione del caso. La direzione in cui si sta andando sembra sufficientemente chiara: la Fiorentina riscatterà Cuadrado per una quindicina di milioni, quindi (probabilmente già la prossima estate) prenderà in considerazione l’eventualità di offerte ’irrinunciabili’ che dall’estero starebbero per volare sulla testa dell’esterno colombiano, riporta La Nazione.
    Soldi, dunque, per portarsi a casa Cuadrado, ma l’asse di mercato fra Udinese e Fiorentina potrebbe aprirsi anche in un’altra direzione. Muriel, gioiello bianconero, trattato da Pradè nel gennaio del 2013, rimane uno degli elementi su cui la Fiorentina potrebbe decidere di scommettere anche in vista della costruzione della squadra per la prossima stagione.
    Muriel comunque è già considerato dall’Udinese un top-player e la sua valutazione sfiora già i 20 milioni di euro. Possibile che la Fiorentina decida di investire così tanto sul talento bianconero? E’ per rispondere a questa domanda che torna in scena la comproprietà di Cuadrado. In pratica, il confronto Della Valle-Pozzo potrebbe diventare l’occasione anche per ampliare il discorso a una seconda comproprietà che la Fiorentina potrebbe avere a un prezzo di favore al momento di versare all’Udinese i 15 milioni per Cuadrado.
    A proposito dell’esterno straniero, anche il rinnovo del contratto sarà discusso (e legato) al riscatto. E’ ovvio che la Fiorentina vuole garantire al giocatore un ingaggio più alto, prolungare la durata dell’accordo e sopratutto scrivere una clausola rescissoria che fissi il prezzo di Cuadrado a una cifra adeguata alle sue doti e alla sua giovane età.
    Ma i contatti con la società friulana potrebbe avere anche altri risvolti, questa volta in direzione di Udine. Gli ottimi rapporti fra i due club potrebbero convincere Pradè a girare in bianconero qualche giovane (un esempio su tutti Bakic, che fra l’altro ha appena rinnovato il contratto con i viola) che a Firenze rischia di avere poco spazio, mentre altrove avrà maggiori chance di giocare e di far crescere il proprio valore.