Udinese, Velazquez si gioca tutti: Pradè pensa a Montella e Paulo Sousa

10



Sono ore decisive per il futuro del tecnico spagnolo sulla panchina friulana. All’intervallo è sotto anche a Genova

Il futuro di Velazquez potrebbe non essere più sulla panchina dell’Udinese. In questo secondo tempo contro il Genoa (all’intervallo padroni di casa avanti 1-0 col rigore di Romulo) si giocherebbe tutto. Secondo Sky Sport, la dirigenza friulana sta già cominciando a guardarsi intorno e lo avrebbe fatto anche prima della partita di oggi. Pradè pensa a due allenatori che a Firenze si conoscono bene: Montella e Paulo Sousa.

10
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Anvl
Tifoso
anvl

ottimo, con montella si salverebbero con due giornate di anticipo, con sousa non so se si salverebbero

Badalone
Ospite
Badalone

Insieme?

2z2t
Ospite
2z2t

Consigli per gli acquisti: visionare BALIC, centrocampista arretrato/regista dell’ Udinese, classe ’97.
Finendo in “ic”, dovrebbe essere più facile da acquistare al nostro simpaticissimo panzone, il quale, vorrei ricordare, aveva provato a seguire Bradaric dal Rijeka ma poi, abile come è, non l’ha preso. Morale della storia: oggi Bradaric gioca più che discretamente centrocampista arretrato al Cagliari, che lo ha acquistato in prestito a 3,5 milioni con un diritto di riscatto a 5 milioni. Pensiamo ai vari Edimilson, Noorgard, Dabo ecc e ancora una volta concludiamo la qualità della nostra dirigenza sportiva.

Conte-mascetti
Ospite
Conte-mascetti

Ho visto in streaming la partita….. e alic sarebbe uno da investirci…. la’ nel mezzo

Gianfranco
Ospite
Gianfranco

Io Montella lo riprenderei subito a Firenze

Manuel
Ospite
Manuel

Io Sousa

Conte-mascetti
Ospite
Conte-mascetti

Subito!!!

Lars Porsenna
Ospite
Lars Porsenna

Neanche per offrirgli un contratto per pulire i bagni del franchi

Malpelo
Tifoso
Malpelo

Io Cavasin!

Luciano
Ospite
Luciano

Lasciamo perdere

Articolo precedenteTorino, Aina: “Contento della prestazione, purtroppo non siamo riusciti a vincere”
Articolo successivoBiraghi: “Partita dura, ma buon punto. Continua la nostra crescita”
CONDIVIDI