Uefa e Figc, Uva: “Dalla Var non si può più tornare indietro”

9



“Dalla Var non si può più tornare indietro, siamo su una strada con una sola direzione e il comportamento dei tifosi e dei calciatori dimostra che siamo sulla strada giusta”. Così il direttore generale della Figc e vicepresidente dell’Uefa Michele Uva, durante il Forum Sport e Business del Gruppo 24 Ore.

“Attraverso una scelta del presidente federale Carlo Tavecchio – aggiunge Uva – l’Italia si è messa a disposizione della tecnologia, anche se all’inizio ci hanno preso per degli extraterrestri. Siamo riusciti ad anticipare i tempi di un anno soprattutto perché abbiamo una classe arbitrale molto preparata: Rosetti e Rizzoli sono eccellenze che il mondo ci invidia. Il nostro scopo ora è diventare il Paese formatore di tutte le Var del mondo; a Coverciano, infatti, abbiamo un campo addirittura per la simulazione”.

Uva, tuttavia, ammette che i Mondiali saranno un test impegnativo: “Dovremo correre perché tra 48 arbitri di 40 diversi Paesi ci saranno problemi di lingua e molti di loro non hanno ancora sperimentato la Var. In questa attività formativa noi italiani possiamo essere la nazione di riferimento”.

9
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
def
Ospite
def

La VAR è cosa buona. Ad oggi ci sono stati solo 4 errori su 358. Il fatto che siano stati tutti e 4 ai danni della Fiorentina è solo una coincidenza. Tanto con quei punti in più adesso la Fiorentina sarebbe terza ma con la squadra che si ritrova non sarebbe servito a niente.

Fabio
Ospite
Fabio

Il problema è quando il gioco non si ferma, con l’Atalanta, sulla netta trattenuta su Astori l’azione è continuata per un bel pò di tempo la palla è rimasta in gioco, per assurdo ci sarebbe stato anche il tempo per fare gol, quindi poi non è possibile riavvolgere il nastro….

Biancorossoviola
Tifoso
Member

Si può, si può. E’ previsto dal protocollo. Il Var interviene e induce l’arbitro a fermare il gioco appena possibile e, anche se avesse segnato, si torna indietro e si assegna il rigore. Nel nostro caso il problema è che il Var non è intervenuto. Finora questo è stato uno dei più grossi errori (molto pochi in verità) nella gestione della “moviola in campo”.

Violalè
Ospite
Violalè

Si ad insegnare come si ignorano 2 rigori netti nel giro di 20 minuti. Ladri

marco mugello
Ospite
marco mugello

E’ questo l’unico punto debole della VAR… L’arbitro di campo può dire di non procedere all’arbitro di VAR, oppure far finta che il responso della VAR sia ininfluente… Ma quanti “errori” di meno.. Anche il fatto che ci siano meno proteste dei giocatori indica che molti hanno fiducia nella Var, altri non provano a protestare per ottenere rigori tirati per i capelli… e gli arbitri stessi sono più sereni… l’obbiettivo è avere un responso sempre entro 30 secondi, ma questo è raggiungibile…

Claudio da Sasso
Ospite
Claudio da Sasso

Ma guarda che a 30 secondi, se ci pensiamo bene, ci siamo già. Prima sull’azione dubbia comunque quei 20 secondi li perdevi, per proteste, giocatori a terra, ecc.
Adesso invece vedi molte meno simulazioni, proteste ridotte al minimo (a parte gli juventini che come al solito si distinguono costringendo l’arbitro a consultare lo strumento, vedi proprio Juve-Lazio)…insomma, anche la tensione negativa in campo è molto ridotta, tutti si sentono più protetti.

chori
Ospite
chori

Diamine, per correttezza bisogna anche ricordare il goal annullato ieri all’ Udinese per un fuorigioco difficilissimo da vedere e anche il rigore non convalidato alla Juventus a Torino che avrebbe chiuso la partita, rimasta aperta fino alla fine. Polemiche ci saranno sempre, ma comunque sono molte meno.

Braccio
Ospite
Braccio

E meno male . Sapete chi sono i più acerrimi nemici della VAR ?
I gobbi ! Addirittura lo stesso Paratici è stato pesantemente sanzionato
per aver “oltraggiato e offeso” la VAR. Ora, non che mi stia simpatico , ma
come si fa ad offendere una macchinetta ? Mah ,ah , ah,ahh SFV

Biancorossoviola
Tifoso
Member

Per “aver oltraggiato e offeso “il” Var”, cioè l’arbitro davanti al video.

Articolo precedenteRanking FIFA: Italia 15a, testa di serie ai play off per il Mondiale in Russia
Articolo successivoQuesta è la Fiorentina, ma con un punto in più rispetto alla scorsa stagione. Franchi quasi vuoto, che tristezza. Diego Della Valle e l’incontro lontano dalla ‘sua’ viola
CONDIVIDI