Ultras Verona-Roma ‘Scontri? Ci meniamo, poi siamo amici’

16



“Noi ci meniamo di brutto, però dopo la partita tutto finisce e torniamo amici”. E’ il messaggio che i capi ultrà della Roma e del Verona hanno lanciato in Tribunale, dove sono intervenuti all’udienza di convalida per portare “solidarietà” ai 21 romanisti arrestati domenica 4 febbraio in seguito agli scontri fuori dallo stadio Bentegodi. La logica ultras, dello stadio “zona franca”, è stata ribadita da un manipolo di ‘tifosi’ mentre il Gip convalidava gli arresti.

I 21 ultrà giallorossi sono accusati di rissa aggravata, possesso, utilizzo e lancio di bastoni, mazze e oggetti atti a offendere e anche di travisamento. Hanno tra i 21 e i 45 anni di età e sono residenti nella capitale, oltre che in provincia (Ladispoli, Guidonia, Zagarolo e Cerveteri) e a Orbetello (Grosseto). Sette erano incensurati, altri 14 hanno vari precedenti penali; tre di loro avevano già scontato dei Daspo emesso in passato per fatti di violenza commessi in occasione di partite di calcio, uno era già stato sottoposto due volte al “Daspo”. Gli scontri erano stati programmati, nella logica dei facinorosi, nonostante la Questura scaligera avesse predisposto un piano di sicurezza con percorsi protetti riservati ai 1800 romanisti.

Domenica mattina 50 ultras veronesi si sono spostati in modo compatto, impugnando pesanti tubi camuffati da asta da bandiera, coprendosi il volto con cappucci e sciarpe. Hanno così affrontato i giallorossi, lanciandosi reciprocamente addosso bottiglie e altri oggetti, poi hanno cominciato a picchiarsi selvaggiamente, a colpi di cinghiate. Gli scontri sono durati pochi minuti, fino all’arrivo della Polizia. Gli ultrà veronesi, conoscendo bene le strade, si sono dileguati, mentre i romanisti sono stati bloccati e arrestati. I veronesi sono riusciti a sfuggire anche all’arresto in flagranza differita, ma per loro scatteranno provvedimenti amministrativi e giudiziari. Per tutti gli indagati il Gip ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Verona e del divieto di accesso alle manifestazioni sportive.

16
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Rocco54
Ospite
Rocco54

la tentazione è quella del lasciamoli spaccarsi felicemente la testa a vicenda (tanto, dentro la testa non hanno nulla), ma poi, ripensandoci meglio, direi che la cosa migliore da fare è utilizzarli.
preso atto che questi giovani sono smaniosi di muovere le braccia direi: una volta arrestati, si “armano” di apina e pale e si portano a coprire le buche sparse, ovviamente sotto tiro, che ci sono in città e comuni limitrofi.
penso che dopo una giornata a spargere catrame i giovani guerrieri non sentano più la necessità di menare le mani, neanche la mano destra … in bagno.

ALESSANDRO1973
Tifoso
ALESSANDRO1973

dovrebbero fare come hai tempi del colosseo e dei gladiatori.una bella arena tutta per loro e che facciano a botte finche schiantano… si puo fare volentieri a meno di loro….

Andrea Certaldo
Ospite
Andrea Certaldo

ma si…siamo tutti amici….anche io con i miei amici ci prendiamo a cazzotti….che volete che sia?
che si fa stasera? si esce? ma no dai facciamo una bella cazzottata fra amici !!

giuliano brescia
Ospite
giuliano brescia

Per me se se ne stanno a casa loro è meglio

Andrè The Giant
Ospite
Andrè The Giant

Io non sono affatto contrario a quello che fanno gli ultrà inglesi o russi, e che si può vedere su you tube in diversi video: due schieramenti di tifosi, fatti dello stesso numero di persone, che si scontrano in aperta campagna dove non possono dare fastidio a nessuno e con precise regole di durata e di combattimento. Romanisti e veronesi si vogliono menare? si mettono d’accordo, si incontrano in campagna venti contro venti e se le danno quanto gli pare. Siete adulti e consenzienti? Fatelo, prendendovi chiaramente carico di tutte le eventuali conseguenze del caso (legali e di salute) Meglio… Leggi altro »

Marco
Ospite
Marco

Infatti , diamogli un bel prato , che se le diano fino alla fine, senza ovviamente spendere un euro per la forza pubblica….tanto non sarebbe una grande perdita

Ermannoclaypol
Ospite
Ermannoclaypol

La tua provocazione è quanto mai azzeccata. Se s impegnasse la forza pubblica in modi diversi (contro lo spaccio, a controllare il territorio per sventare stupri/rapine, contro la criminalità organizzata) saremmo un paese migliore. Invece spendiamo miliardi per impedire che pochi facinorosi se ne diano tra di loro…

lucio
Ospite
lucio

io gli avrei fatto fare qualche anno n galera

Ermannoclaypol
Ospite
Ermannoclaypol

mandare la gente in galera costa (e tanto!) a noi contribuenti.In galera mandiamoci spacciatori, stupratori, assassini e mafiosi, non chi si prende a bastonate la domenica.

riccardo
Ospite
riccardo

non potrebbero darsele senza scassare i c******ni alla società “normale”?

iberna
Ospite
iberna

Ma invece di perseguire della povera gente pensate a sistemare i problemi VERI che ci sono in Italia….
Onore ai 21 tifosi giallorossi arrestati

Luca
Ospite
Luca

La povera gente non mena

Bagnolesi Giovanni
Ospite
Bagnolesi Giovanni

Amico dei giallozzozzi MAI.

riccardo mugello viola
Ospite
riccardo mugello viola

ma che volete….. sono solo delle “puncicate”……

I\'Piani
Ospite
I\'Piani

Io non sono gemellato!

Ziociccio
Tifoso
ziociccio

Insomma……brava gente….mah….comunque io li lascerei spaccarsi il capo l’un con l’altro….

Articolo precedenteLa doppia ‘spinta’ per il gruppo: ora lo ‘stimolo’ Juve. Tifosi, tra contestazione e sostegno
Articolo successivoMarchionni a FI.IT: “Juve schiacciasassi, venerdì dipende solo da loro. Necessaria la presenza dei Della Valle”
CONDIVIDI