Un altro stop (pesante) contro le big: solo 5 punti su 27 con le prime della classe

    0



    Montella e BenitezUn altro passo falso che allontana la Fiorentina dal terzo posto. Dalla zona Champions, obiettivo che dopo una bella serie di risultati sembrava essere tornato alla portata. Gli otto punti di distanza dalla Roma, ed i nove dalla Lazio, paiono adesso tanti da recuperare nelle ultime otto giornate di campionato. Distacco accumulato, se si vanno a vedere i risultati, soprattutto negli scontri diretti. D’accordo, bruciano ancora i punti lasciati per strada contro Parma, Torino, Udinese e Sassuolo, durante il cammino, ma i numeri raccontano di appena 5 punti conquistati sui 27 disponibili contro le squadre che (attualmente) occupano un posto ‘europeo’, ovvero Juventus, Lazio, Roma, Napoli e Sampdoria.

    Nove partite disputate contro le prime della classe, tutte affrontate sia nel girone di andata che in quello di ritorno ad eccezione della Juve (incrocio a Torino il 29 aprile). Risultato: appena una vittoria negli scontri diretti, quella contro la Sampdoria di una settimana fa (2-0 al Franchi). Per il resto, due pareggi (contro la Juve all’andata e contro la Roma al ritorno) e ben sei sconfitte (Lazio andata e ritorno, Napoli andata e ritorno, Roma e Samp all’andata). Quattro gol fatti e ben sedici subiti, per una media punti negli scontri diretti di 0,55 a partita.
    Troppo pochi, soprattutto in considerazione delle tante squadre impegnate nella lotta europea. Ed in caso di arrivo a pari punti con una delle altre cinque squadre prese in esame, la Fiorentina sarebbe in parità negli scontri diretti solo con la Sampdoria (da valutare in questo caso la differenza reti generale), mentre sarebbe in svantaggio con tutte le altri rivali.

    Commenta la notizia

    avatar
    wpDiscuz
    Articolo precedenteTifosi viola attenti: i consigli per chi vola a Kiev
    Articolo successivoDinamo Kiev-Fiorentina, arbitra il polacco Marciniak
    CONDIVIDI