Un faccia a faccia in casa viola per salvare la stagione

    0



    Montella Udinese - FiorentinaRiempire anima e orgoglio per non svuotare le emozioni provate fino a una settimana fa. La doppia batosta contro Juve e Napoli, oltre a minare le certezze di una squadra parsa grande per buona parte della stagione, si porta dietro un record negativo: persi due obiettivi in sei giorni. Ufficiale l’addio alla Coppa Italia, quasi la rincorsa al terzo posto. Per questo Montella ieri ha lavorato sulla testa dei suoi calciatori. Giovedì in Ucraina contro la Dinamo Kiev servirà un’altra Fiorentina. Per salvaguardare l’Europa League, traguardo primario della stagione.
    Dalla proprietà alla dirigenza, passando per lo staff tecnico, nessuna voglia di gettare tutto a mare. Inutile quindi aumentare tensioni o accusare i singoli. Necessario invece toccare le corde giuste per restituire carica agonistica e autostima al gruppo. Lo 0-3 patito contro la Juventus ha lasciato più scorie del previsto. Problema mentale. Psicologia complessa che porta una squadra a svuotarsi di energie nel giro di pochi giorni. Logico quindi il confronto ieri alla ripresa degli allenamenti tra il tecnico e la rosa viola. Fiducia totale nella reazione da parte di tutti. Toccherà ai leader dello spogliatoio trainare il gruppo alla rinascita.
    Anche la proprietà si è fatta telefonicamente sentire con tutte le parti in causa. Toni? Propositivi. Questo filtra dall’ambiente gigliato. Con Juventus e Napoli si può perdere. Ma non così, serve un cambio di atteggiamento. Sei gol subiti, nessuno realizzato. Domenica non è arrivato nemmeno un tiro in porta. «Non mi è piaciuta la squadra e non mi piaccio nemmeno io, visto che non sono riuscito a motivare i giocatori», ha detto Montella dopo il 3-0 del San Paolo. Dopo il 4-0 contro la Lazio e lo 0-3 con la Juve il tecnico aveva comunque difeso i suoi. Due giorni fa è parso invece davvero sorpreso per quanto accaduto. 

    Commenta la notizia

    avatar
    wpDiscuz
    Articolo precedenteGli ‘occhi’ dell’Inter su Mario Gomez…
    Articolo successivoCome creare il vostro blog, la vostra pagina su Fi.it
    CONDIVIDI