Un futuro, quella della Fiorentina, tutto da decidere. Ma prima battere l’Empoli

0



Tra tanti, troppi, dubbi la Fiorentina si prepara alla gara di domenica al Castellani di Empoli. Una sfida che a Empoli sentono come un derby. In casa viola, invece, si pensa soprattutto a tornare a vincere. Il terzo posto adesso è lontano, ma vincere contro l’Empoli vorrebbe dire mettersi alle spalle il marzo nero e stare un po’ più tranquilli in attesa delle decisioni dei Dalla Valle per il futuro della Fiorentina.
Mai come questa volta, infatti, saranno decisive le scelte che saranno fatto a livello societario, dirigenziale, per l’allenatore (se sarà sempre Paulo Sousa oppure no), e sui giocatori.
Da tutto questo si capirà che futuro sarà quello della Fiorentina, se a breve o medio termine.
Sicuramente, qualsiasi scelta sarà fatta, quella della Fiorentina sarà una partenza a handicap. Le squadre per la nuova stagione si iniziano a preparare da gennaio, ad aprile inoltrato invece non sappiamo se Daniele Pradè è e sarà ancora il Direttore sportivo oppure no. Se la squadra sarà costruita con Sousa (facendolo partecipare maggiormente nelle scelte di mercato) oppure tutto viene già pianificato con un nuovo allenatore. In Fiorentina c’è chi vedrebbe bene il ritorno di Pantaleo Corvino mentre altri, sempre della società, non vogliono nemmeno sentir parlare di questa ipotesi. C’è chi invece, poi, punta alla conferma di Pradè. In tutta questa situazione c’è poi il discorso dei rinnovi di contratto, dei giocatori da riscattare, decidere chi vendere (da tempo si parla di cessioni sicure come quelle di Babacar e Vecino, da decidere quella di Bernardeschi). 

Tutta una situazione che avrebbe bisogno di una decisione definitiva per pianificare la nuova stagione. Una situazione che ‘costringerebbe’ i Della Valle a fare investimenti di un certo valore. Dipende sempre se vorranno farlo oppure no. Di sicuro, è questo è un tema che dovranno affrontare, la squadra ‘invecchia’ anno dopo anni e sono pochi i giocatori che in questi anni sono stati capaci un certo tipo di rendimento. Anche questo inciderà sugli investimenti da dover affrontare.

In tutto questo c’è da registrare, giorno dopo giorno, che nei tifosi viola aumenta la delusione, l’amarezza dei tifosi viola verso la Fiorentina, verso i Della Valle. Non è più una minoranza come ricordato tempo fa da Andrea Della Valle. Sui siti internet, sui social network, nelle radio, nelle televisioni, nei giornali i messaggi che arrivano dal popolo viola sono significati. Una situazione che meriterebbe un’analisi più approfondita per cercare di recuperare un rapporto che in molti si è reso difficile.
Battere, quindi, l’Empoli per tornare a vincere e portare una nuova ventata di serenità all’interno del gruppo viola, in attesa che il futuro della Fiorentina e dei suoi uomini sia deciso.
Autore: Gianni Ceccarelli, Fiorentina.it