Una Fiorentina ‘Chiesa-dipendente’, due terzi del tridente non vanno. Simeone mai servito e senza ‘guizzo’

26



Quattro gol fatti nelle ultime quattro gare, solo 6 sui 15 totali dal tridente d’attacco. Da punto di forza a problema. Ora serve la mano di Pioli.

Doveva essere il punto di forza della Fiorentina 2.0 di Pioli, ma il tridente d’attacco si sta trasformando in un vero limite in questo avvio di stagione. E se in altre partite era stata la poca lucidità sotto porta ad impedire ai viola di portare a casa punti (nelle trasferte contro Lazio, Inter e Samp), contro il Cagliari è stata la fiacca e il poco brio degli interpreti d’attacco a bloccare il cammino vincente al Franchi. Un tridente che non si trova, non riesce a dialogare calcisticamente e che ha un unico interprete al comando: Federico Chiesa.

SOLO CONTRO TUTTI. A volte egoista, pare avere il paraocchi quando vede l’area di rigore, ma Federico Chiesa è l’unica vera arma offensiva della Fiorentina. La dimostrazione domenica con i sardi: l’azione d’attacco si accende praticamente solo su spunto del 25 viola. Una Fiorentina ‘Chiesa-dipendente’: strappi, accelerazioni, dribbling, cross, movimenti, spesso imprendibile per gli avversari. Cinque le occasioni create da Fede contro il Cagliari, compreso il rigore procurato e trasformato da Veretout. Cinque sulle sette totali collezionate dalla Fiorentina. Ventidue i tiri da inizio stagione, quasi come Simeone (13), Pjaca (10), Eysseric (4) e Mirallas (3) messi insieme. Questo fa capire il peso specifico del classe ’97 sulla squadra e sull’attacco. Non solo qualità, anche grinta e determinazione che altri paiono non avere.

DIVENTERA’ DECISIVO? Ad esempio Marko Pjaca. Pioli lo ha aspettato facendogli recuperare la condizione fisica, ora serve brillantezza ma soprattutto uno scatto a livello mentale. Deve diventare trascinatore e determinante con giocate, assist e gol. Soprattutto però a livello di testa. Perché contro il Cagliari il croato è apparso ancora una volta un corpo quasi estraneo alla squadra. Pochissimi spunti, nessuna occasione creata. In estate era un tormentone, ora è diventato un ‘tormento’ (passate il gioco di parole) per tanti tifosi (che non ‘accettano’ poi il suo legame con la Juve) ma anche per l’allenatore, che non riesce a trovare una via per far rendere in modo giusto il suo 10 tanto atteso.

ASTINENZA. Zero tiri per Pjaca, zero tiri per Simeone. Ecco i due terzi del tridente che non funzionano e limitano la squadra. Per il Cholito un altro zero alla casella tiri tentati. Non solo colpe sue, però, visto che l’attaccante argentino come spesso accade non viene cercato e servito dai compagni. Movimenti d’attacco non sempre giusti, ma anche poche palle giocabili servite da Pjaca, Chiesa e dai centrocampisti. E anche sui ‘palloni sporchi’, Simeone non ci mette il ‘guizzo’ degno di una vera prima punta. Nel primo tempo su assist di Chiesa da destra non riesce ad arrivare su un pallone invitante (azione simile a quella del gol di Pavoletti, tra l’altro), nella ripresa ha invece il pallone buono direttamente da rinvio di Lafont, ma è molto macchinoso nel cuore dell’area e viene anticipato da Pisacane prima del tiro. Ci sono poi i numeri a certificare la prova negativa dell’argentino: oltre alle zero occasioni da gol create, appena 17 palle giocate (meno di tutti gli altri 21 titolari) e soli 7 passaggi riusciti. E il gol ora manca da 488′.

LA MANO DELL’ALLENATORE. Ora sta anche a Pioli trovare soluzioni per il suo attacco. Una squadra costruita sul 4-3-3, con Simeone centravanti ‘di movimento’ e due esterni ad alternarsi sulle fasce. Nella ripresa con il Cagliari si è visto anche un 4-2-3-1 con l’inserimento di Eysseric da trequartista, ma i risultati non sono stati molto più efficaci. Così come l’ingresso di Mirallas non ha cambiato le carte in attacco. Più che sugli uomini, quindi, bisognerà lavorare sulle modalità e sull’insieme di squadra, sul come arrivare alla porta avversaria, trovare schemi diversi. Anche perché le alternative ai già citati sono i giovanissimi Sottil e Vlahovic, oppure il desaparecido Thereau che probabilmente non avrà altre chance di vestire la maglia viola. Serve, piuttosto, capire come dipendere meno dall’inventiva del solo Federico Chiesa, come far arrivare più palloni alla prima punta, magari cambiando qualche posizione là davanti. E riuscire a far emergere le qualità di Pjaca. Perché più che un tridente sta diventando un attacco di solisti. E più che un punto di forza sta diventando un problema.

26
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Aliush
Ospite
Aliush

Ora come ora andiamo in crisi con qualunque squadra tranne il Frosinone. Nemmeno l’Empoli, in quanto derby. Squadra scarsa di società scarsa.

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
ILBOSSFIORENTINO

ho letto tutti i leccavalliani boia che vomito mi son fatto tutta gente felice di vedere partire dal ‘anno prossimo i chiesa e tutti i migliori per non contestare i dellavalle ma mi chiedo ma si rendono conto di che comunicato di risposta c’e stata da parte della società felice di non andare in europa ma è chiaro uno che non vuole andare in champions cognigni secondo voi vuole andare in europa LEAGUE NO e quindi il mercato da come si nota non è certamente da europa.il problema che la gente non si rende conto che ogni anno la fiorentina… Leggi altro »

aldo
Ospite
aldo

Meno male che don Pioli è un aziendalista! Fa giocare (anche se sono degli zombie) sia Gerson sia Pjaca che sono in prestito secco. In più non dà spazio ai calciatori su cui Corvino ha puntato (vedi Vlahovic, Sottil, Hancko, Norgardt, Mirallas). Simeone si capisce lontano un miglio che è stanco e poco concentrato. Qualsiasi centravanti su quel passaggio di Chiesa all’inizio della partita ci sarebbe arrivato, segnando un gol facile! Ma Don Abbondio è pervicace! Il suo insistere su Veretout centrale è masochistico. Hai un giocatore che ti garantisce dieci gol a campionato, che scombina le difese avversarie con… Leggi altro »

Aliush
Ospite
Aliush

Norgaard é rotto. Mirallas è scarso. Gli altri tre nulla garantisce che facciano bene. È tutto il pacchetto a non funzionare.

aldo
Ospite
aldo

Lascia un commento… Se è il pacchetto che non funziona, perché non provare Dabo centrale con veretout e Benassi interni almeno per una partita? E anche Vlahovic? Tuttalpiù non cambia nulla, ma ci abbiamo provato!

DeepPurple
Ospite
DeepPurple

Simeone lo conosco e lo aspetto volentieri ma pjaca……se domenica prima della partita ci scambiavamo Pjaca con Castro finiva 4 a 0 per la viola, Regalare un giocatore non ce lo possiamo permettere anche se corvino ha promesso (a “loro”) di farlo giocare! SfV

Grandeviola
Tifoso
Grandeviola

Sono stanco, squadra senza gioco, modulo inadatto, allenatore che insiste con tre punte e arriviamo.in area a fatica, tiri pochi e non riusciamo a segnare e l’ elegantone insiste; prima operazione da fare Piaca GERSON e Simeone in.panchina o.cambiare Pioli. Ma Nicola è ancora libero?

Tifoso
Ospite
Tifoso

E i Della Valle pagherebbero due allenatori? Preferirebbero finire in B piuttosto.

Jblk77
Tifoso
Trusted Member

Ma come? Si è pareggiato contro una diretta concorrente e non siete contenti?
Non avete capito? Mesi fa l’avremmo persa! Tutto di guadagnato. Prossima la si gioca solo in difesa e magari qualcosa cambia…

marco
Ospite
marco

redazione cambio argomento. Ma il servizio di REPORT di ieri sera non merita commenti o approfondimenti ? Ma la juventus ci sta sui coglioni soltanto perchè si chiama tale ? Oppure ci stanno sulle palle soltanto i colori e non la “storia ” di quell’associazione che di calcistico non ha mai avuto nulla ? Oppure la Vs è paura. Paura di esporsi. “il chi non salta è bianconero ” per quelli della MIA generazione voleva dire molto di più che un coretto allo stadio.

Pio Canti Senefreghetti
Ospite
Pio Canti Senefreghetti

Per quanto si deve aspettare questo Pjaca ,che se poi a fine stagione rientrasse in forma a cosa ci è servito a rivalutarlo alla Juventus per tre milioni con cui ci puoi comprare solo l’ennesima difficile scommessa ,puntiamo sui nostri almeno se ingranano ci fai discrete plusvalenze ,tanto ormai dobbiamo capire che fino a quando ci sara questa proprieta saremo solo un vivaio per altre società con pochissime ambizioni, non programmate ne studiate che si evolveranno in bene o in male a secondo delle situazioni contingenti del momento ,poi alla fine se queste situazioni saranno piu positive arriveremo a qualcosa… Leggi altro »

Il lenzolaio
Ospite
Il lenzolaio

Giocatori mediocri allenati da un allenatore mediocre = MEDIOCRITÀ TOTALE

Tresantiviola
Ospite
Tresantiviola

Lasciate stare Pioli tanto non lo cambiano gli va bene cosi ,tanto a loro i risultati sportivi interessano il giusto ,dato che un presidente di una societa come la Fiorentina ti dice che lotteremo se va bene per il settimo posto che in teoria non porta a nulla ha già detto tutto,non manderanno via Pioli primo perché due allenatori non li pagano secondo non si rimettono in società tecnici alla Montella o Sousa con ambizioni personali e di crescita della squadra ,che se per caso ingranano ti vengono a chiedere rinforzi e aumento della qualita per cercare risultati importanti che… Leggi altro »

giordano
Ospite
giordano

si va sempre peggio i giocatori ci sono manca un mister che sappia farli giocare Pioli puo allenare in seri C/B la squadra non a gioco

Iosonviolateunloso
Ospite
Iosonviolateunloso

La squadra non ha gioco

joe falchetto
Ospite
joe falchetto

la lingua italiana possiede anche “punti”, “virgole” e le “H”

PPincopallino
Ospite
PPincopallino

Sono delle pippe, pjaca, simeone e gerson.

paolo
Ospite
paolo

Perché mai servito? Contro il Cagliari ci sono stati almeno due cross di Chiesa che hanno attraversato lo specchio, più un assist centrale (non ricordo di chi) ma si è fatto recuperare da dietro. Sono tre palle gol limpide costruite per lui. Non dico Mutu o Gilardino ma anche Matri ne avrebbe buttata dentro una. Nè Pioli nè Guardiola possono pensare a schemi che vedono gli altri 10 compagni collocare la palla sulla linea di porta avversaria per far segnare Simeone.

CLAUDIO1
Ospite
CLAUDIO1

UNA SQUADRA CHE HA 14 NAZIONALI E CHE GIOCA COSI MALE HA UN SOLO COLPEVOLE: PIOLI…. DA DUE ANNI DICE CHE CRESCIAMO, IN REALTA’ IO VEDO UNA INVOLUZIONE, LO SCORSO ANNO GIOCAVAMO MEGLIO CON VERETOUT PIU AVANZATO, QUEST’ANNO SIAMO PEGGIORATI CON UN TRIDENTE CHE ISOLA SIMEONE IN AREA DI RIGORE…. CHI SEGUE LA FIORENTINA SA CHE LO SCORSO ANNO ABBIAMO OTTENUTO RISULTATO CON SAPONARA DIETRO DUE PUNTE. QUESTO TRIDENTE E’ DEL TUTTO FUORI LUOGO E ISOLA IN AREA DI RIGORE SIMEONE, CHE NON TOCCA PALLA DA MESI. AVVISATE DON PIOLI CHE SE IN AREA DI RIGORE C’E’ SOLO SIMEONE, AVOGLIA… Leggi altro »

Tifoso
Ospite
Tifoso

Pioli è il classico allenatore da squadre da salvezza, ormai ha nel DNA la mentalità prima non prenderle poi speriamo che qualcuno la butti dentro. Non sa minimamente creare una fase offensiva è tutto lasciato al’ inventiva dei singoli, sa solo allenare la fase difensiva perché ha sempre allenato squadrette, unica eccezione è il primo anno alla Lazio, ma è il classico puro caso.

olegnaizner
Ospite
olegnaizner

dopo di Chiesa………..il nulla o poco, ma veramente poco più. e a tutti quei furbacchioni che sono contenti di Corvino e dei calzolai, dico solo…….ma almeno per un secondo avete pensato che (magari non proprio già a gennaio), ma altrettanto sicuramente a giugno Chiesa ed il Papà potrebbero “fare il gioco” di chi ce lo vuole portare via con il supercarico a briscola sotto forma di un “……….Guardate che finchè Federico continuerà a giocare in una squadrucola come la Fiorentina di questi ultimi anni finirà con il perdersi……..”. potremmo tristemente scoprire che oltre le differenze sul modo di comportarsi, su… Leggi altro »

Iosonviolateunloso
Ospite
Iosonviolateunloso

Contano solo i soldi. Vanno dove incassano di più e è giusto che sia così nel professionismo.

california viola (antitrump)
Ospite
california viola (antitrump)

Ho appena finito di vedere Pune City – Bengaluru su Espn plus. S’e’ perso 3-0 in casa (e venerdi’ s’era perso il derby con il Munbai City). Difesa in bambola. Il Bengaluru ha anche preso un palo nei minuti di recupero. Dopo tre giornate siamo gia’ a quattro punti day play-off. Muta interamente arancione senza nemmeno un righino viola. L’unica nota di consolazione e’ che i Delle Balle probabilmente annunceranno lo stadio nuovo a Pune, basta che la citta’ gli regali 90 ettari.

Angelo Tampa
Ospite
Angelo Tampa

Pioli deve cambiare la sua attitudine. e’ un buonista non si incazza mai. Sostituisce giocatori che corricchiano per il campo solo a fine partita. Poi a dire che dovevamo vincere o che non hanno la mentalita’vincente. Questo e’ il problema. Si chiama Pioli.

Gio
Ospite
Gio

Non se ne Pole più! 433 va bene se hai esterni offensivi forti e che segnano ed un centravanti che fa reparto da solo. Noi abbiamo solo Chiesa che è forte (ma segna poco) e varie mezze schifezze, oltre a simeone che NON è in grado di reggere l’attacco da solo. Ci vuole tanto a capire che bisogna mettergli uno vicino? È così i.pensabile cambiare modulo? Ok si è fatta la campagna acquisti per il 433 ma se non funziona… che si cambi! Mettere subito chiesa seconda punta in un 4312 con magari verteut dietro le punte e dabo edmilson… Leggi altro »

Aaa34
Ospite
Aaa34

La Fiorentina è impostata sulle qualità offensive degli esterni e gli inserimenti dei centrocampisti. Non a caso Benassi arriva alla conclusione spesso. Simeone corre molto ma non è una punta completa da cui aspettarsi la giocata vincente o lo zampino. Non ha il tiro da fuori, il dribbling secco, l’altezza o lo stacco di testa. Attacca la profondità ed è per questo che Pioli cerca di verticalizzare subito il gioco, per cercare di metterlo da solo davanti al portiere o per liberare il centro per far inserire un centrocampista. Il punto è come aiutarlo? Se sviluppi i giochi sugli esterni… Leggi altro »

Articolo precedenteBigica: “Mi piacerebbe un giorno allenare nel calcio dei grandi. Su Pjaca…”
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di QS, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI