Una squadra corta ma poca rotazione, adesso serve cambiare marcia

di Angelo Giorgetti - Qs-La Nazione

10



La scorsa estate Pioli aveva chiesto un groppo ridotto di giocatori per poter farli giocare con più continuità, ma a oggi così non è stato

Come riporta il Qs-La Nazione, fino a oggi Pioli ha scelto la formazione-base e da lì non si è discostato cercando una quadratura che dopo un buon inizio (4 vittorie in 7 partite) ha cominciato a scricchiolare, se è vero che dalla partita contro la Lazio in poi, era il 7 ottobre) la Fiorentina ha portato a casa 5 pareggi e 2 sconfitte: il confine fra tentativo di modellare una struttura affidabile e scarsa fiducia negli altri è apparentemente sottile, anche perché alla fine della scorsa stagione l’allenatore viola aveva espressamente chiesto una rosa più corta formata da 16-17 titolari intercambiabili.

Eppure in questo campionato – anche per la mancanza di altri impegni – la rotazione è stata minima e qualche giocatore (Eysseric per primo, dopo le prime da titolare e il successivo slittamento in panchina) ha probabilmente abbassato la quota di coinvolgimento. Ma ora più delle parole servono i risultati. Momento delicato, come pochi altri, per trovare la direzione giusta.

10
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Barry Lyndon
Ospite
Barry Lyndon

“Adesso serve cambiare marcia”…e grazie al ….. Mi domando piuttosto come si possa pensare ad un cambio di marcia alla luce dei giocatori e dell’allenatore attuali. Credo che per il momento la soluzione migliore è cercare di creare entusiasmo nei giocatori. Io in campo li vedo musoni. E’ vero che i risultati non fanno sorridere ma senza entusiasmo, il sano entusiasmo di andare a giocarsi una partita di calcio manca un elemento essenziale nel raggiungimento dei risultati. Pioli sembra (e dico sembra) il meno adatto per creare entusiasmo. A Sassuolo vincere o morire, vedremo di che pasta sono fatti quegli… Leggi altro »

Vitellozzo da Frittole
Ospite
Vitellozzo da Frittole

Vincere a Sassuolo! e ripartire! tutto il resto sono lagne.
SfV

Renato Bo
Ospite
Renato Bo

Emarginando

Renato Bo
Ospite
Renato Bo

Ma quale rosa corta! E’ PIOLI che vuole servirsi di pochi marginando gli altri.

Francoviola
Tifoso
Francoviola

Se non li fai giocare non li troverai mai pronti perché li avrai demotivati. Caro Pioli sei sulla strada sbagliata, gente come Dabo, Vlahovic, Sottil, Norgaard, che son nostri, vanno fatti giocare. Insistere con quelli in prestito e per di più giocare in uno in meno perchè non rendono, ci riduce come siamo.

REM
Ospite
REM

Ma di quale rosa corta state parlando?? Ve le inventate di tutte pur di non criticare apertamente coccolino Pioli! Possibile che a Firenze dobbiamo sempre sorbirci coccolini scarsi come i Pasqual i Pioli etc. mentre quelli bravi vengono prima infamati e pii rimpianti tipo Alonso e come sará con Spusa e buona parte dei giocatori adesso ritenuti di bassissimo livello?

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

La cosa che da da pensare, stranissima, è il differenziale di quantità e qualità di pensiero nell’organizzare la Ditta principale del Della Valle, nel difficile campo della moda, che genera prodotti bellissimi, sicuramente organizzatissima e vincente, e il funerale napoletano con enorme carro nero e pieno di ottoni, con 6 enormi cavalli neri, che è la Fiorentina disastrata e squallida degli ultimi anni… è una situazione Kafkiana, immutabile, priva di prospettive… un purgatorio per chi ha colpe da scontare, ma gravi, ma gravi gravi…

Il ra
Ospite
Il ra

Campagna aquisti oscena avallata da un allenatore mediocre , speriamo almeno che la societa’ abbia capito in che mani siamo e provveda a sostituire gli artefici di questo fallimento pioli corvino e freitas a casa subito

Paolo da Cagliari
Ospite
Paolo da Cagliari

Con Gasperini, i vari Hancko Ceccherini Vlahovic Sottil Noorgard avrebbero giicato di piu e avrebbero gia una quotazione superiore alla spesa sostenuta per il loro acquisto, ma soprattutto avrebbero gia un minutaggio tale da dare più garanzie alla squadra. Per me Pioli non è all’altezza, purtroppo. Mi rincresce constatarlo ma devo ricredermi. È limitato
Dal 1963 Alé VIOLA

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

Stessi punti dell’anno scorso, stesso gioco asfittico lento e soffocato, stesso allenatore, stesso DG dell’anno scorso, mai un tentativo di uscire dalla trappola di un binario che si perde nel nulla… un colpo d’ala, qualcosa che non sia prevedibile già da ora all’allenatore del Cagliari quando lo incontreremo fra mesi… Pioli in Agosto poteva andare in vacanza lasciandouna paginetta di istruzioni, e tornare a Giugno… Schemi, modulo, pregi e difetti della Viola si possono trovare nelle edicole, ” Come fottere la Viola in una mossa, giocando la stessa pertita dell’anno scorso”…

Articolo precedenteFiorentina e quella rosa divisa in due dalle scelte di Pioli
Articolo successivoIl blog di Ludwigzaller: Apollineo
CONDIVIDI