Uva: “Stadio? Il mio compito è di aiutare Fiorentina e Comune”

9



Vicepresidente UEFA e ‘consigliere speciale’ di Dario Nardella per lo stadio, ha parlato proprio della realizzazione dell’impianto a Firenze.

Michele Uva, vicepresidente UEFA e ‘consigliere speciale’ di Nardella per lo stadio di Firenze, ha parlato a Radio Sportiva soffermandosi brevemente proprio sullo stadio:Nuovo stadio di Firenze? La scelta sarà di amministrazione e Fiorentina, il mio compito è di aiutarli nella scelta senza entrare nel merito.

9
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Marco77
Ospite
Marco77

La scelta è una sola, le altre sono chiacchiere e pubblicità per gli studi di architettura

conte_mascetti
Ospite
conte_mascetti

basta andare in un comune limitrofo ( campi/sesto/bagno a ripoli) e chiedere qualche ettaro per la costruzione!!!!! basta poco!!!

Riccardo 54
Ospite
Riccardo 54

I che l hanno messo a fare.

carpaccio
Ospite
carpaccio

“aiutarli nella scelta senza entrare nel merito” Questa è fantastica. Roba da cabaret di altissimo livello.

M. Da San Frediano
Ospite
M. Da San Frediano

Praticamente, dal testo sopra si capisce che è pagato x non fare niente. Ok ok ok

Teo
Member
Teo

Dal 2012 nient’altro che chiacchiere, son stanco pure di dire che son stanco di questa storia. Ora c’è da aspettare settembre…

si ruzza
Ospite
si ruzza

Che bei lavori son questi. Capitassero a turno un po’ a tutti saremmo tutti tanto più felici. Di lavoro si dà una mano senza fare mai scelte e nemmeno entrare nel merito. Poi dice i giovani non trovano lavoro. E’ che un lo sanno cercare.

Raoul
Ospite
Raoul

Quindi li aiuterebbe parlando di come si fanno gli spaghetti alla carbonara?

GameOver
Tifoso
Game Over

La novella dello stento prosegue e si arricchisce di nuovi personaggi.
Mangiasoldi a go go ma si giocherà al Franchi per diverse annate ancora non vi preoccupate.

Articolo precedenteMonza, Bellusci: “Due categorie di differenza sono tante, ma vogliamo provare il miracolo”
Articolo successivoLa giornata viola: il riassunto
CONDIVIDI