Var, così non serve a nulla. Brava Fiorentina, a testa alta e superiore al Napoli. Ora gli ultimi innesti

159



La Fiorentina perde non demeritando contro una candidata allo scudetto. Il Var non fa il suo dovere e penalizza i viola. Ora gli ultimi innesti dal mercato

Non è stato certo un bel biglietto da visita per la Serie A e per il sistema calcio italiano presentarsi così agli occhi di Ribery e Commisso. Alla prima in Italia per l’ex stella del Bayern e per il neo presidente della Fiorentina, è subito harakiri arbitrale. Il Var così non serve a niente se non ad alimentare altre polemiche. La strada per provare a scalare le gerarchie nel mondo del pallone per la nuova proprietà gigliata inizia subito in salita.

Ne fa le spese una Fiorentina bella, con grande personalità e ritmo. Con qualche lacuna, una rosa ancora da completare, ma con tante note positive arrivate dalla sfida ad una candidata allo scudetto. Sottil, Castrovilli su tutti, e un primo tempo giocato ad altissima intensità e senza timori reverenziali.  Con uno stadio che così euforico e carico non si vedeva da tempo, e quasi 25mila abbonamenti staccati. Ed una proprietà che trasuda entusiasmo e voglia di fare bene da tutti i pori.

Sembra passata una vita da quel clima di terrore e rabbia di FiorentinaGenoa dello scorso campionato, ed invece non sono passati neanche tre mesi. Eppure è cambiato pressoché tutto. Peccato per il risultato che alla fine premia il Napoli, in modo immeritato, e per qualche punto interrogativo che la gara contro la squadra di Ancelotti lascia in dote a Montella. Da Badelj a Dragowski, e qualche carenza di troppo in alcune caselle chiave dell’undici titolare. Ma ci poteva stare, ci stava ed era stato messo in preventivo dai dirigenti viola quando ti trovi a dover stravolgere praticamente tutto. E i tempi del mercato non facilitano certo ad allestire una rosa ex novo con la prima giornata che si gioca a calciomercato ancora aperto.

Lacune che già ad inizio settimana potrebbero iniziare a trovare soluzione. Dalbert, Tonelli, Raphinha sono molto vicini. E poi c’è il sogno De Paul. Pradé ci proverà, e la base di partenza vista col Napoli fa ben sperare. E potrebbe non essere detta l’ultima parola anche sull’attaccante centrale. Può succedere di tutto nei prossimi giorni. Intanto a referto resta un ko che fa male per come è maturato. Poco male, di tempo per iniziare sul serio la scalata ce n’è ancora, e molto. E le idee sembrano essere chiarissime. Adesso si attende solo di portare a termine il tutto.

159
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Stefano
Ospite
Stefano

Vergogna!!vergogna…maledetto..in ballo ci sono milioni di euro…passione dei tifosi..basta il Jon wain della situazione per far vincere una squadra piuttosto di un altra… nonostante il var possa togliere ogni dubbio…gli arbitri dovrebbero..le scuse a tt..Mertens squalificato 2 giornate

rocco sindaco
Ospite
rocco sindaco

il var è una trappola che ti illude di esserci piu giustizia e invece è peggio di prima, nuova trappola in mano al vecchio sistema mafioso che ha voluto da subito far capire a Rocco chi comanda in italia.
meglio il vecchio errore arbitrale che, se si riuscisse a svincolarlo dalla meschina sudditanza psicologica ( per non dire altro), sarebbe parte del gioco e degli errori del gioco ( una volta a te una volta a me….)

Claudio Granducato
Ospite
Claudio Granducato

Ma a loro serve invece così. Altrimenti sarebbero solo burattini al servizio della tecnoligia. Burattini si ma al servizio di altro.

Lukus
Tifoso
Lukus

Basterebbe una regola semplice semplice: la consultazione del VAR in caso di possibile penalty dovrebbe essere OBBLIGATORIA e con le immagini del VAR proiettato sui maxischermi in modo che l’arbitro possa “spiegare” a tutto lo stadio la sua decisione, così come peraltro si fa da sempre nel rugby! Ah già ma…dimenticavo, quello è ancora uno sport, qui parliamo di altro: interessi e MAFIE!!! Il VAR sta diventando solo il pretesto per ammantare di correttezza decisioni altrimenti improponibili e se deve essere questo allora tant’è abolirlo!!! La cosa vergognosa è che Pradè sostiene che il VAR Valeri gli avrebbe detto che… Leggi altro »

Grandi Speranze
Ospite
Grandi Speranze

Bentornato…..

Claudio Granducato
Ospite
Claudio Granducato

In inghilterra, funzionerà così. Var proiettata sui maxischermi dello stadio. Ma stiamo parlando appunto di un altro mondo.

Tommaso
Ospite
Tommaso

per questo il campionato inglese è forse il più interessante della vecchia europa, perchè, pur avendo squadre super attrezzate, anche le piccole possono dire la loro perchè, in primis, la divisione dei proventi dei diritti tv è equa in più hanno arbitri che fanno gli arbitri non gli scagnozzi.

Amedeoviola
Ospite
Amedeoviola

Partita da rigiocare oppure togliere il var
Commisso già fa paura, e la banda bassotti inizia, dopo aver massacrato cecchi Gori, poi incastrato i della valle, ora iniziano con rocco, spero sia più potente per farvela pagare, in Italia meritate i presidenti ladroni preziosi gaucci cellino zamperini tanzi agnelli cragnptti e così via, ecco perché qui non ci vengono gli arabi, perché vi conoscono.

Luca
Ospite
Luca

Il Var è fondamentale, ora provano a screditarlo per così poi dire non ha funzionato si toglie.. la realtà è che hanno trovato il modo di non applicarlo.. NON CI VUOLE UN GENIO PER INSERIRE UNA REGOLINA SEMPLICE: OGNI SQUADRA PUÒ RICHIEDERE IL VAR SOLO PER 2 VOLTE A TEMPO NELLA PERSONA DEL CAPITANO.

Buso
Ospite
Buso

Il primo rigore,quello poi dato dal var,non lo aveva visto,il secondo quello col tuffo ,se lo é inventato,ma quando gli hanno citofonato che non c’era,ha risposto picche,il terzo,da rivedere e concedere dopo 10minuti,ha fatto finta di nulla. Bravo,hai regalato 3 punti al Napoli,uno per ogni errore fatto appositamente,nulla resterà impunito.

Grandeviola
Tifoso
Grandreviola

Unica soluzione multare gli arbitri che hanno la supponenza di non voler rivedere le azioni al Var. Inoltre se al var contro ogni evidenza non ritengono di applicare le regole l’arbitro andrebbe sospeso per almeno tre mesi e multato pesantemente.

fabri
Ospite
fabri

se sperate che con Valeri al VAR e Massa in campo gli arbitri siano neutrali, avete visto un film alla radio!

Passator Cortese
Ospite
Passator Cortese

“Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova” diceva Agata Christie…..e mi sembra che nel caso nostro, Massa si sia calato perfettamente nella parte. Un rigore inesistente visto in tutto il mondo. Sputo di frustrazione di Koulibaly, in seguito alla perenne girandola che ha preso da Sottil nel corso della partita e infine il calcio di rigore non concesso su Ribery…..la prova è che con l’avvento di Commisso e la sua indiscussa personalità le cose stanno cambiando a Firenze. La presa “forte” di posizione su Chiesa, la volontà espressa di allestire una… Leggi altro »

Articolo precedenteAncelotti (Sky): “Giocato con coraggio e personalità. Gli insulti? Tanti maleducati dietro la mia panchina”
Articolo successivoFiorentina-Napoli, scoppia un altro caso: sputo di Koulibaly a Sottil?
CONDIVIDI