Vecino, che intuizione: pagato 2 mln da Pradé-Macia, ora vale 20. Ma resterà

23



Sul campo quel giorno giocavano National e Peñarol, in tribuna c’era Eduaro Macìa, uno che di giocatori ci capiva parecchio. Quel ragazzone giovanissimo che giocava punta si chiamava Matias Vecino. Eduardo prese il blocchetto e scrisse il nome. Il destino aveva voluto che anche Daniele Pradè avesse visto il ragazzone in Uruguay. Anche lui si era segnato il nome e quando i due si ritrovarono a lavorare per la stessa società, la Fiorentina, quel nome era tornato fuori. Su Matias Vecino c’era molto da lavorare, ma già l’idea di un possibile passaporto comunitario aveva reso l’operazione una vera opportunità. Così scrive La Repubblica.

Vecino fu pagato al National 2 milioni e duecentomila euro. Una scelta intelligente quella di mandare l’uruguayano a Empoli con Sarri. E vincente, perché a trenta chilometri da Firenze Matias Vecino è diventato grande. E diventato a stretto giro un pezzo pregiato del mercato. Anche perché il suo maestro Sarri fa sempre il suo nome, quando pensa al centrocampo. Già un anno fa il suo cartellino era valutato una ventina di milioni. Ma per Vecino è tempo di fermarsi: non partirà. “Voglio restare”, ha dichiarato. Bilancio permettendo.

23
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
BTTLS
Tifoso
bttls

Pallino di Sarri, attenzione….

Mike71
Ospite
Mike71

E quindi?!? Si vende anche questo? No sai faccio per sapere…

SfiammaProgettiSpeciali
Ospite
SfiammaProgettiSpeciali

venti milioni?
Di lire?
Povero calcio.

Antonino
Ospite
Antonino

Corvino non riuscirebbe mai a fare un’operazione del genere: trovare un campionino con soli 2 milioni

Ernesto
Ospite
Ernesto

Dimenticavo… gli uruguagi presi da Pradè sono Baez, Schetino e forse dimentico qualche altro.

Ernesto
Ospite
Ernesto

Fu preso e bloccato da Corvino! Che poi ogni occasione è buona per infangarlo anche al di la dei suoi demeriti, è un altro discorso.

Kozak
Ospite
Kozak

Diawara e Tonelli o Strinic e puo’ andare anche a riabbracciare il suo maestro.

Il Duca
Ospite
Il Duca

tonelli lascialo stare, è sempre rotto

Padalino80
Tifoso
Member

Anche io mi ricordo che l’ha preso Corvino, quanti ridicoli ricami su un assunto sbagliato in partenza.

angelo scandicci
Ospite
angelo scandicci

non solo; fu bloccato da Corvino ed arrivò dopo per una questione di visti. restò parcheggiato 6 mesi in attesa di giocare. Pradè si lamentò pure che alla fine lo dovette pagare 500k in più di quello che gli aveva detto la precedente gestione.

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

Vecino è una garanzia. Se impara a segnare di più, visto che ha un tiro micidiale, potrebbe arrivare a 30mln di valore. È un esempio che i giovani creano sempre plusvalenza e se poi diventano ^ grandi^, per una squadra e come vincere una lotteria. Ad es. KALINIC, CREERÀ plusvalenza ma ormai va verso la fine carriera…

ZAC
Ospite
ZAC

Informarsi !!!! Vecino l’aveva preso Corvino, poi per una questione di permessi s’è dovuto attendere un anno. Ma per favore informatevi almeno prima di scrivere tanto per scrivere. Grazie

andrea
Ospite
andrea

E in due anni non ha mai giocato nel suo ruolo , interno di destra in un centrocampo a tre.
Avevamo i giocatori per giocare a tre a centrocampo e a 3 in attacco ma il portoghese si è inventato mille formazioni una più ” incredibile ” dell’altra “.

TEORIA_VIOLA
Ospite
TEORIA_VIOLA

MONTELLA-PRADE-MACIA ce li ricorderemo per 20 anni! La squadra che hanno fatto ha giocato il più bell calcio d’Italia per tre anni (era la squadra più seguita al estero). poi e arrivato l’oMo nero…

woyzeck
Ospite
woyzeck

Ma cavolo, allora non è solo Corvino a fare plusvalenze! Esistono altri esseri capaci di farlo senza strombazzarlo in giro e sembrare dei fenomeni…! Altra cosa ovviamente è creare, gestire e migliorare una squadra, cosa che Corvino invece proprio non ha idea di come si faccia…

Ufo21
Ospite
Ufo21

Sarà la quinta volta che lo segnalo! È stato acquistato da Crovino!!! Certo, se poi si ha interesse a far credere altro non insisto…

Aristotele
Tifoso
simone

Esatto anche io ricordo che fu Corvino ad acquistarlo……ma la redazione tace

anti cricca
Ospite
anti cricca

A dir la verità è un acquisto da assegnare a Corvino.

giovanni di Firenze
Ospite
giovanni di Firenze

Il vero proprietario (DDV) e il suo emissario (Cognigni) si trovano bene solo con Corvino. Hanno infamato Pradè quando invece fu l’artefice della ripartenza dopo Mihalovic, mentre invece dovevano cacciare Mencucci (attore nel disastro Salah) e Rogg (artefice del disastro Milinkovic -Savic). I rapporti Cognigni-Pradè secondo me si guastarono nel mercato del gennaio 2016 dopo l’imposizione della retromarcia su Mammana. Vedremo se Corvino sarà capace in questo mercato di dare alla Fiorentina la ripresa che Pradè assicurò alcuni fa. Per ora i giudizi su di lui sono sospesi.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Beh, Corvino ripartì bene dopo l’annata della quasi retrocessione, non mi ricordo chi era il DS prima.
Secondo me lavorò bene solo il primo anno Pradè, gli anni dopo non mi piacque.

Ezio
Ospite
Ezio

Si è vero che partì bene, ma erano altri tempi ed altre situazioni. Dopo l’annuncio di DDV nel 2009 è cambiato tutto. Gli esborsi per i vari Toni, Mutu, Giardino, Vargas, Jovetic, etc. con i relativi ingaggi ora ce li possiamo scordare. In regime di autofinanziamento il Corvo ha tappato alla grande, lo dicono i numeri, non è una mia invenzione. Per la legge dei grandi numeri c’è solo da sperare che quest’anno le azzecchi tutte o quasi, giuste. I soldi ricavati dovranno essere spesi su prospetti sicuri al 90% e cioè tre/quattro elementi emergenti da 10/15 mln e non… Leggi altro »

Ospite
Member

Il problema è che su questo sito si dà voce anche ai non utenti per cui oramai ci sono più gobbi e giallozozzi che tifosi veri. La maggioranza scrive solo per creare zizzania fra i tifosi e, purtroppo, ci riescono spesso.

MITT A CASSAN
Ospite
MITT A CASSAN

20???? un altro campionato cosi e ci tocca dallo via a gratis

Articolo precedenteBernardeschi da ieri a Coverciano: allenamenti e riflessioni, poi con l’U21
Articolo successivoC’è Sirigu per la porta del Torino: accordo vicino. Niente Tatarusanu
CONDIVIDI