Veretout il rubapalloni: nessuno come lui. Già nel cuore dei tifosi

5



Non sarà stata la sua migliore prestazione: col Genoa ha faticato anche Jordan Veretout, ma il record di cattura-palloni, come se avesse la calamita negli scarpini, è sempre il suo. 107 i palloni toccati dal centrocampista francese domenica, almeno 13 in più di ogni altro giocatore in campo: è stato lui a spezzare la manovra offensiva della squadra di Ballardini, lui a rasentare quasi la perfezione nella percentuale di passaggi riusciti, quasi il 90%. E’ diventato l’imprescindibile del centrocampo della Fiorentina, il punto di riferimento sempre, anche sui calci piazzati. Jordan ha sorpreso tutti: non Corvino che lo ha portato in Italia e forse nemmeno Pioli che pure lo aveva valutato dai video mostrati. Di certo è entrato nel cuore dei tifosi viola per quel suo fare combattivo, da moschettiere pronto in ogni istante a dare la stoccata vincente. Così si riporta su La Nazione.

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Biagio
Ospite
Biagio

Il migliore della Fiorentina. E’ prezioso in tutto il campo. Il più forte in Italia nel suo ruolo.

Giacomo Trabalzini
Ospite
Giacomo Trabalzini

Buon giocatore, soprattutto per impegno e dedizione, magari non fortissimo, ma lotta e recupera palloni in continuazione…bravo, direi!!!

SATANELLO VIOLA
Ospite
SATANELLO VIOLA

GRAN BEL GIOCATORE……………………… GRAZIE CORVO……………………….

Nengab
Ospite
Nengab

Questo per noi e’ un grande acquisto

Domenico, Roma
Ospite
Domenico, Roma

Non è di sicuro un ‘campionissimo’con la C maiuscola, ma avercene in squadra elementi così, ne avessimo un altro paio saliremmo al livello del 5° posto: più continuo e potente di Borja Valero, più forte nell’interdizione e e nel tiro da fuori di Vecino. Il problema è che chi lo affianca nel ns. centrocampo (Badelj e Benassi), vuoi per un motivo e vuoi per l’altro, non si sta esprimendo sugli stessi livelli, quindi il reparto comunque ‘soffre’ e Veretout deve spesso ‘cantare e portare la croce’ quasi da solo là in mezzo. C’è quindi un assoluto bisogno di un altro… Leggi altro »

Articolo precedenteSimeone non riesce a ‘fare reparto’ da solo: inclinazione al sacrificio ma compito faticoso
Articolo successivoAss. Bettarini: “Vediamo a che punto è la progettazione e cerchiamo di definire una volta per tutte i tempi”
CONDIVIDI