Via al Mondiale, viola a caccia dell’affare. In arrivo ADV, si decide per Cuadrado e non solo

0



E’ il giorno dell’inizio dei Mondiali. Non un giorno qualunque per gli appassionati di calcio, comunque la si pensi sul tifo per una nazionale italiana che divide largamente i fiorentini. Di storie mondiali ne è pieno il calcio e senz’altro qualcuna verrà fuori anche dal Brasile. Gli osservatori di tutto il mondo hanno il mirino ben puntato su quanto accadrà nel corso della manifestazione. I talenti che emergeranno saranno contesi a suon di milioni dai club europei. Anche la Fiorentina ha i suoi scout in preallarme. I ruoli in cui cercare un’occasione sono chiari a tutti (un paio di esterni difensivi, un centrocampista che abbini una certa fisicità alla qualità ed una punta) e le relazioni giungeranno sulla scrivania di Pradè e Macia già dopo le prime partite. Lavoro di routine, certo, anche perché il duo mercato viola ha già ben in mente quali possano essere i rinforzi giusti per la loro Fiorentina. Ma il Mondiale non si può mai sottovalutare. L’occasione è sempre dietro l’angolo, soprattutto fra le nazionali meno blasonate, i cui calciatori sono acquistabili dai club a prezzi ancora non esosi.

 

La giornata di oggi, però, potrebbe essere decisiva anche sul fronte Cuadrado. Inutile girarci troppo intorno, sempre lì andiamo a cascare. Pradè e Macia sono segnalati da ieri a Milano, dove oggi potrebbero avere un incontro con l’Udinese. Un accordo di massima per il riscatto del colombiano c’è già ed è stato portato avanti direttamente dalla proprietà, ma ancora non sembra chiaro quale giocatore sarà concesso all’Udinese in parziale contropartita tecnica. Babacar è il maggiore indiziato, da ieri circola anche il nome di Rebic. No secco della Fiorentina per Bernardeschi, in ballo ci sono proprio i due centravanti. Ma la scelta della società viola, come dicevamo, sembra orientata sul senegalese (anche perché il croato è costato 4,5 milioni di euro solo lo scorso anno). Un sacrificio deve essere fatto e, nonostante che molti tifosi non riescano a comprenderne le ragioni, riguarderà proprio la giovane punta che ha giocato in prestito a Modena. Se Babacar non dovesse andare all’Udinese, con ogni probabilità sarà ceduto ad un’altra squadra per creare quel tesoretto che servirà per fare mercato. Quasi impossibile che venga confermato in viola ed un altro prestito è da escludere: è questo, dopo un ottimo campionato di Serie B, il momento migliore per venderlo.

 

E la prossima settimana arriverà a Firenze Andrea Della Valle. Ormai manca da diverso tempo, dovrebbe tornare in città tra lunedì e martedì. Sarà l’occasione per ribadire che la proprietà farà di tutto per trattenere un altro anno Cuadrado in viola e quando i Della Valle si sono esposti così tanto, nella loro storia a Firenze, nessuna offerta milionaria gli ha mai fatto cambiare idea. Piuttosto, ci sarà un confronto con gli uomini mercato per capire come sbloccare l’affare Bonaventura. Il giocatore dell’Atalanta ha già raggiunto un’intesa economica con la Fiorentina, ma spetta a Della Valle dare il via libera all’operazione con il club bergamasco. Un giocatore in prestito (potrebbe essere Wolski, ma occhio a Matos) più 7-8 milioni di euro. Questa, all’incirca, la base su cui si farà l’operazione. Sempre che Della Valle dia la conferma definitiva. D’altro canto l’agente del giocatore ha confermato che la permanenza di Cuadrado non escluderebbe l’arrivo di Bonaventura.

 

Infine qualche altra pillola. Il rinnovo del contratto di Pizarro è ormai cosa fatta, sarà annuale. Anche quello di Neto sembra essere in dirittura d’arrivo, mentre su Aquilani ci sarà ancora un po’ da discutere. Il rischio di uno strappo è minimo. Si va verso un rinnovo piuttosto lungo (dovrebbe essere triennale, o biennale con opzione sul terzo anno) ad una cifra più bassa rispetto a quella che percepisce attualmente. Ma sarà un contratto con dei bonus legati a gol, presenze ed obiettivi di squadra. Dopo il Mondiale dovrebbe essere raggiunta l’intesa definitiva. 

Autore: Alessandro Latini (@LatoAle) – Fiorentina.it