Via Joaquin, c’è Kuba. Il ‘giovane di belle speranze’ perseguitato dagli infortuni

0



Via Joaquin, arriva Blaszczykowski. La fine del mercato estivo della Fiorentina è stato turbolento e con novità inaspettate. Era diverso tempo che Joaquin soffriva la lontananza da casa, ma oltre qualche intervista nella quale giurava amore eterno al Betis non c’erano mai state svolte in alcun senso. Mai fino a questo agosto, dove l’ex giocatore biancoverde ha puntato i piedi per tornare in Spagna. Al suo posto è arrivato in prestito Jakub ‘Kuba’ Blaszczykowski, esterno di centrocampo del Borussia Dortmund, dove ha giocato per 8 anni, collezionando 197 presenze e 27 gol. Arrivato a Firenze circondato da grandi aspettative, il giocatore polacco non ha tradito le voci che giravano su di lui e si è rivelato un giocatore di ‘belle speranze’ nonostante l’infortunio che aveva subito nel gennaio del 2014 al legamento crociato del ginocchio sinistro che lo ha costretto a terminare la stagione con “qualche” giornata di anticipo. Segna un gol e colleziona delle buone prestazioni, ma non è tutto oro quello che luccica e per Kuba inizia un altro momento negativo della sua carriera. Inizia a perdere un po’ di verve e di prestazioni positive e Paulo Sousa non perde tempo, mandandolo in panchina e preferendo spesso un “tutto fare” Bernardeschi. Non è però solo lo scarso rendimento che confina Blaszczykowski tra le riserve: il centrocampista viola, dopo il colpo che subisce contro il Napoli in campionato, questa sera in nazionale con la sua Polonia si infortuna al dodicesimo minuto del primo tempo, dopo essere partito titolare. Il polacco ha accusato una fitta la bicipite femorale sinistro, il muscolo proprio sopra il ginocchio. Non ci sono aggiornamenti riguardanti l’entità dell’infortunio del polacco, ma il giocatore stesso si è detto impossibilitato a continuare la gara e ha quindi chiesto il cambio.
Kuba aveva saltato la gara contro la Samp per un altro genere di infortunio, un colpo al piede rimediato, come già menzionato, nella gara contro il Napoli. Ma nonostante la carenza di forma, gli infortuni che aleggiano un po’ troppo spesso sul suo cammino e il prestito oneroso di un milione di euro, la Fiorentina ha intenzione di riscattarlo dal Borussia Dortmund. Il riscatto si aggira intorno alla cifra di 6 milioni, ma a Firenze e la società viola sa che le prestazioni di Kuba valgono la cifra che probabilmente verrà spesa.
Giocatore dalle elevate performance, ha fatto vedere nella squadra tedesca quanto vale e anche Firenze, la Fiorentina e lo stesso Paulo Sousa, pronto a recuperare al 100% un giocatore deciso a fare la differenza, saranno ben felici nell’accoglierlo definitivamente in viola, nella speranza di vederlo il più possibile sul terreno di gioco.

Autore: Camilla Cecchetti – Redazione Fiorentina.it