Vigilia da brividi: Sousa resta, per ora. Sono sempre i risultati a decidere

di Giampaolo Marchini - Qs La Nazione

36



La rovinosa caduta di Roma ha fatto spostare ancora le lancette del barometro viola verso la tempesta, dopo che le vittorie contro Chievo e soprattutto, Juventus avevano riportato la Fiorentina a lambire le zone nobili della classifica. Già il pareggio interno contro il Genoa aveva fatto storcere la bocca a più di uno, poi era arrivato il successo a Pescara a riportare il sereno, fino al disastro dell’Olimpico.

Tutti sul banco degli imputati, con la partita contro l’Udinese diventata di colpo più importante di una sfida Champions. In palio tre punti per ripartire, ma soprattutto per evitare di accendere una miccia che cova sotto la cenere. Un altro risultato a metà, se non addirittura una sconfitta, aprirebbe scenari impensabili o, quanto meno, difficilmente decifrabili.

La società – leggi i vertici – non ha certo gradito lo spettacolo offerto dal ventesimo in poi dalla squadra e lo hanno fatto presente. Con toni pacati, come lo stile impone, ma fermi. Poco spazio alle interpretazioni. Decisioni drastiche non sono previste (Sousa nelle intenzioni è destinato a restare sulla panchina viola fino al termine della stagione), ma come lo stesso allenatore ripete tipo disco rotto, tutto dipende sempre dai risultati. Gli unici che non ammettono repliche. Sousa, come sempre, non pensa a questo, ma solo a lavorare per il presente.

La strategia, ovviamente, è arrivare a fine stagione nella migliore posizione possibile per poi ripartire la prossima stagione con un timone diverso. A meno che non arrivi una volata finale vincente che consenta alla Fiorentina di agganciare una posizione Champions adesso lontana undici punti. Missione impossibile? Sì, considerato il cammino in altalena della squadra che ha perso per strada troppi punti pesanti soprattutto contro le cosiddette piccole e per ingenuità evitabilissime (leggi Napoli e Genoa, in parte).

Missione altrettanto impossibile quella di agganciare il quarto posto, adesso della Lazio a quota 43 (più 6 rispetto ai viola) Troppo discontinui i viola, dicevamo, per pensare di scavalcare, nell’ordine, Milan, Atalanta, Inter e quindi Lazio. Molte risposte, se non tutte, si avranno dopo la partita contro l’Udinese e, soprattutto, dopo lo scontro diretto contro il Milan la settimana dopo a San Siro.

La missione – non impossibile questa, ma obbligatoria – è evitare altre prestazioni come quella dell’Olimpico. Il messaggio arrivato dall’alto è stato metabolizzato e ci si aspetta una pronta risposta già domani sera. E non solo per la classifica.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
onsag
Ospite
Member
La situazione puo’ apparire confusa solo a chi vuole non vedere. Sousa non e’ esente da errori (anzi), ma le responsabilita’ di questo andamento sono sue solo in parte. Ecco quella che per me e’ la principale: aver deciso di restare dopo la rottura del gennaio 2016 essenzialmente per motivi di soldi. Poi ha fatto errori di ordine tecnico e tattico, ma questo rientra nella normalita’, perche’ non conosco allenatori infallibili. Ci continua a dire da inizio campionato che allena gli uomini che gli hanno dato e non puo’ certo mettersi a urlare ai quattro venti che molti sono inadeguati, cosa che e’ evidente a tutti, tranne appunto a quelli che non vogliono vedere. Siamo in regime di autofinanziamento e non siamo in grado nemmeno di liberare le risorse per comprare un normalissimo terzino destro che ci manca come il pane da anni. Questa e’ la dimensione a cui ci… Leggi altro »
Andrea
Ospite
Member

Dal momento che la società non esiste, Sousa doveva essere onesto e rassegnare le dimissioni invece di tirare a campare.
L’anno scorso gli hanno venduto Savic e quest’anno Alonso, hanno ridotto la difesa ad una delle peggiori del campionato.

alessandro
Ospite
Member

Ma che mandino a casa Sousa, e se non vogliono prendere nessuno promuovano Guidi, che almeno non è un ciarlatano incapace e presuntuosissimo come l’ex condottiero di invincibili squadroni ungheresi, israeliani e svizzeri.

Violone
Ospite
Member

Giocatori improbabili: fatti salvi i pochi giovani dalle buone potenzialità (ormai quasi pronti per essere ceduti…), la rosa è fatta di pseudo-atleti bolliti e/o scarsi – frutto di troppi mercati condotti a colpi di fichi secchi, raschiando il fondo dei barili altrui. Oltre tutto, sono pure svogliati…
Allenatore mediocre, presuntuoso e permaloso (nonché gobbo).
Settore tecnico di servi e venditori.
Società inesistente.
Ecco spiegati i “successi” di questa squadra di raccattati.

La mia Fiorentina non è questa.

Violone

Piero Isolotto
Ospite
Member

speriamo lo caccino presto… giusto era l’estate scorsa adesso non cambia piu nulla perche 5 6 8 punti in piu forse non bastano neanche per l EL quidni la societa’ fa due conti e non emttera’ mai a pagare due stipendi… non vedo l ora se ne vada questa pippa emossionale

cris
Ospite
Member

Sousa resta per ora e per fine anno. Sousa se ne va solo a fine anno più che certo (se non prima?) xvhè i DDV non pagano 2 allenatori a meno che non spostino in prima squadra l’allenatore della primavera. Cmq e non per difendere l’operato di Sousa (che ha tante colpe) ma se notate quello che fa grandi gli allenatori sono i grandi giocatori e le società ben organizzate. Se come si vocifera Sousa andrà alla Juve vedrete che anche lui diventerà grande. L’unico appunto che posso fargli è che non doveva perdere la dignità facendo giocare a dispetto i giocatori migliori sempre fuori ruolo e perdere così partite facili che davano punti. Quasi a sembrare di volere far dispetto ad una società che ha mancato a delle promesse e non lo ha lasciato libero di andarsene a gennaio scorso.

Lukus
Ospite
Member

Ma quale messaggio dall’alto? Ma voi veramente credete alla panzana della società “infuriata”?
A questi del risultato non glie ne frega niente, pensano solo a risparmiare e/o a “plusvalere”!!!

Un nuovo ciclo può nascere solo con una proprietà diversa dopo aver cortesemente (si fa per dire) invitato questa a…levare le tende!

Lorenzo69
Ospite
Member

nel caso resta fino a giugno perchè co’i piffero che la banda della scarpa si accolla un altro stipendio per qualche mese…..

VecchioFrank
Ospite
Member
Se è vero che la Società si è “risentita” con allenatore e giocatori, ha fatto bene, perchè spettacoli indecenti come il secondo tempo di Roma non sono ammissibili. Ma è innegabile che i risultati altalenanti di questa stagione nascono da errori societari, che è impossibile sanare a febbraio, quindi è inutile fare processi adesso. Nell’ottica di terminare il meglio possibile questa annata, aggrappiamoci a quello che abbiamo: un ottavo posto, e un sedicesimo di EL. L’obiettivo è arrivare sesti, e proseguire in coppa. In campionato stiamo viaggiando a 1.6 punti di media, che ci porterebbe a 61 finali; statisticamente, negli ultimi 10 campionati equivalgono sempre al sesto posto, tranne in un caso (ne sono serviti 62). Chi dice che la stagione è finita, non sa quello che dice. Molto difficile superare Lazio e Inter, ma Atalanta e Milan sono alla nostra portata. I bergamaschi avranno prima o poi un calo… Leggi altro »
Lo Scettico
Ospite
Member
Ora io sono anni che dico che i Della Valle un vero progetto sportivo non lo hanno mai avuto,e tralasciando tutte le sparate sul mega centro sportivo mai realizzato,su calciopoli et mi chiedo ora che senso abbia fare esercitazioni accademiche su errori tattici di un giocatore o sulle scelte dell’allenatore.Il fatto è uno solo,ossia che l’effetto Della Valle è destabilizzante per tutti,tecnico,squadra,tifoseria,e per gli stessi media,che salvo alcune voci continuano a parlare di progetto come se non fosse ormai chiaro che mai è esistito e mai esisterà…ormai si tratta di compravendita di giocatori e basta,una plusvalenza tipo quella di Alonso loro la considerano alla stregua di una vittoria della Champions League…il problema non è cedere giocatori,il Napoli cede Cavani e prende Higuain,cede Higuain e prende Milik…qui si cede Alonso e si prende Milic…e meno male che ora almeno non hanno tesserato gente a far numero come fu per Tino Costa,Verdù… Leggi altro »
Luigi Cavicchia
Ospite
Member

appunto se sono i risultati a decidere deve andare via subito

michele
Ospite
Member

Stai sereno luigi, mettiti comodo che allena fino a giugno

Rob de Matt
Ospite
Member

Caro Paolo, a Corvino puoi dirgli quello che vuoi, ma se anche incassassero 100 milioni stai sicuro che salterebbe fuori un buco bi bilancio magari del 2011 e Gnignigni o Panerai farebbero presto a dichiararlo ai 4 venti e quindi i soldi non sarebbero reinvestiti. State sicuri che la banda dei due DV quando ha fatto il pieno vende, non prima di aver depauperato la squadra sul piano tecnico e guadagnando anche sulla vendita della società. Spero che i tifosi si rendano conto a chi siamo in mano. Accidenti a quel pezzo di merda di Domenici ed ai suoi lecchini.

Oasis
Ospite
Member

Mah, invece di prendersela con paulo, perché non s’interrogano il panzone e il della balle su che squadra di raccattati hanno allestito? Montella aveva una squadra da champions, è riuscito a fallire in tutto!! E ci sono ancora le vedove sue! Paulo sousa è 2 anni che ha una squadra di relitti e ve la prendete con lui.. la squadra di Montella aveva:savic,rossi,gomez,joaquin,pizarro,acquilani,rodriguez più giovane,pasqual,borja più giovane,Neto o viviano… fate voi…

Niccolo\'
Ospite
Member

Ragioniamo: non qualificarsi per l’Europa League quest’anno è la panacea di tutti i mali. Pensateci: l’anno prossimo saremmo svincolati da impegni infrasettimanali e potremmo, dopo la rivoluzione estiva promessa da tutti (e auspicata da molti), concentrarci solo sulla qualificazione Champions che, come tutti ormai sanno, prevede dall’anno successivo per i primi quattro posti la qualificazione direttamente ai gironi. Un’occasione ghiotta, questa sì, da non lasciarsi sfuggire. La società non può dirlo, naturalmente, ma concentrerei semmai gli sforzi solo sulla conquista dell’Europa League e basta. il campionato ormai è da utilizzare per lanciare qualche giovane e far giocare qualche possibile plusvalenza per l’estate 2017 quando avremmo bisogno di soldi. Naturalmente, Kalinic lo avrei venduto subito per 40 milioni (giocatore di 29 anni, che non segna, a che serve? Che faccia manovra mi importa poco, se gli altri non segnano, un attaccante DEVE segnare, non giochicchiare), ma questa è un’altra storia.

Torrisi
Ospite
Member

Non possiamo buttare via una stagione a febbraio. Quindi avanti, con o senza Sousa . Su quale Vangelo è scritto che deve rimanere per forza fino a giugno?

AngeViola
Ospite
Member

il vangelo dello stipendio…ti pare che i dv paghino due allenatori?? ahahahha

PAOLO
Ospite
Member

TUTTI A CERCARE COLPE, SECONDO ME NON SIAMO MESSI COSI’ MALE, SE IL SIG. CORVINO E STAFF FACESSERO UNA RIFLESSIONE o QUALCUNO GLIELO DICESSE:

SACRIFICANDO ILICIC,BADELJ E TOMOVIC POTREMMO PORTARE IN CASSA 25 MILIONI
E SPENDERLI IN “DUE BUONI DIFENSORI” QUESTO ANNO, MERCATO CHIUSO E FIORENTINA RINFORZATA!

LE ALTERNATIVE IN AVANTI TENENDO KALINIC/BABACAR, BERNARDESCHI/SAPONARA
TELLO/CHIESA LE AVREMMO (ed in PIU’ UNA SQUADRA GIOVANE!)

CENTOCAMPO CON VECINO/CRISTOFORO, VALERO/SANCHEZ )

IN DIFESA OLIVERA/MILICIC, ASTORI/DE MAIO, SALCEDO A FARE REPARTO..
“ED IN PIU DUE GIOCATORI FORTI DA 10 MILIONI)

FAREMMO ANCHE PLUSVALENZA ED AVREMMO + RISERVE (E MENO INGAGGI..)

BASTA UN ALLENATORE CHE LI FACCIA GIOCARE A RUOLO (SOUSA INTENDA..) E SIAMO DA PRIMI 5/6 POSTI SEMPRE COSI’,,

BASTA POLEMICHE E DIMO CONSIGLI UTILI

claudio1
Ospite
Member

A SOUSA NESSUNO IMPUTA GLI INSUCCESSI DI QUESTA ANNATA, SAPPIAMO IL VALORE MEDIOCRE DEI NS GIOCATORI. MA GLI IMPUTIAMO LE PRESE IN GIRO VERSO I TIFOSI. NON PUOI PERDERE 4-0 A ROMA E DIRE CHE CI STA MOLLARE DOPO 20 MINUTI. DIRE CHE BABACAR HA FATTO LA SUA MIGLIOR PARTITA. SOUSA E’ UN IPOCRITA BUGIARDO NEL MOMENTO CHE CI PRENDE IN GIRO

Angelino
Ospite
Member

sfida Champions??? ma c’avete in testa le lenticchie al posto del cervello????
A questo punto la stagione si salva SOLO se vinci tutte e 15 le restanti partite, fai 45 punti, vai a 82 punti oppure se vinci l’Europa League. Fino a che non succede questo (e non succede…) non si può parlare di sfida Champions… ma scherziamo?

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

Con impresentabili pattumiere in squadra come Gonzalo Rodriguez (che fra gli zombi ha fatto strage di cuori, tipo, un nome a caso, la scrofa innamorata Simone) ogni ipotesi di dribblare la zona grigia è irrealistico.

Saimonpp
Ospite
Member

??????????????????

Abbonatoierioggiedomani
Ospite
Member

Ehm Traversi??!!? “ogni ipotesi di dribblare la zona grigia è irrealistico.” irrealistico con ipotesi??????????? IRREALISTICA ‘GNURANT e meno male che sei un cattedratico, colto e raffinato che può permetterti dare dello zombi e della scrofa a destra e a manca….MA VAIA VAIA VAIA CLOWN

Kiniko
Ospite
Member

Non so su quali basi la società possa pretendere: il valore della squadra è quello che mostra la classifica. E poi la rosa era a posto così anche a gennaio no? Quindi… D’altronde, se i clienti non si lamentano …
Cantava Marasco: ‘O fiorentini m’avete esiliato, prendete la … che Dio vi ha mandato!’

Van gogh
Ospite
Member

Se sousa continua così sarà Allenatore nel pallone e a quel punto preferisco Oronzo Cana’ almeno lui ci faceva ridere. SFV

Calabria
Ospite
Member

pestare acqua nel mortaio è diventato lo sport più in voga nel panorama viola

Tresantiviola
Ospite
Member

La societa sta zitta perche non può dire nulla ha troppe colpe su tutto ,rosa carente di qualità ,non avere allontanato il tecnico quando ,anche se a ragione,aveva finito le motivazioni ,promesse ai giocatori fatte e non mantenute di vendite rinnuovo ingaggi o aumento degli stessi ,troppe cose non chiare limitano il suo raggio d’azione ,ormai cosa normale in Fiorentina.

Canterbury
Ospite
Member

Non dire tutte queste cose altrimenti i “veri tifosi”, quelli brodi, ti diranno che sei gobbo, tifoso da divano, da tastiera, ecc. Mentre loro si godranno lo spettacolo di vedere in campo, Plusvalenza, Bilancio, Monteingaggi e il terzino destro inglese Fairplay….

www.casaccaviola.com
Ospite
Member

cambiare adesso secondo me non ha senso , anche perchè paradossalmente la situazione non è cosi drammatica e comunque la stagione ha ancora molto da dire … Tutti allo stadio efacciamo il tifo che se si vince domani siamo in corsa !!!…AAAAAAaacerco e compro vecchie Vecchisssime maglie Fiorentina ed altre squadre,contattatemi ad [email protected]

claudio1
Ospite
Member

Sei ridicolo….

michele
Ospite
Member

Ti piacerbbe venire qui a fare l’arruffa popolo tutti i giorni eh???? Birbaccione…oh, sempre forza Viola

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
Member

CHE NOIA…………..

piegato a 90 da 15 anni
Ospite
Member

Sousa resta perchè è stato un fesso a non lasciare a gennaio dell’anno scorso e quindi ormai arriva alla fine di quest’agonia. I DV non lo manderanno mai via, ve li immaginate quando il 30 di ogni mese devono fare due bonifici per due allenatori! hahahaha,

Il problema lo ripeto non è Sousa, non è la squadra, ma è questa proprietà ridicola continuate a leccare il nulla e rimaniamo immobili, anche a Pescara seppur esagerati hanno protestato

claudio1
Ospite
Member

Scusate redazione ma potete dirmi dove avete udito le parole della societa? Perche al resto del mondo risulta che la societa non ha aperto bocca. Nel menefreghismo piu totale

GiacomoRoma
Ospite
Member

Altra panzanata giornalistica; la stagione oramai è andata, che senso avrebbe cambiare l’allenatore? Hanno pure dato via Zarate, manco potresti cambiare schema e che so, giocare con due punte. Questa seconda parte servirà per rifondare, per vedere chi rimane e chi si dovrà accomodare altrove (parecchi…), poi poco altro.

Pier Francesco
Ospite
Member

Ma perchè tutta questa confusione??? La Fiorentina 2016/2017 è QUESTA, grazie alla nostra immensa, unica, eccezionale, plurivittoriosa, società. Ad Agosto pensavate di essere più su dell’ottavo posto?? Sousa avrà perso entusiasmo, ma cero è che la società ha fatto di tutto per smorzarlo.

wpDiscuz
Articolo precedenteChiesa e i suoi fratelli: le pianticelle viola da tenere d’occhio
Articolo successivo#asksousa. Fai la tua domanda all’allenatore della Fiorentina
CONDIVIDI