Villalba: costo totale 7 milioni. Calleri pista di riserva

    0



    villalbaScorri la storia recente di Hector Villalba (l’esterno destro argentino del San Lorenzo) ed ecco che già in due occasioni il giocatore è stato a un passo dallo sbarcare in Italia. Estate 2014, c’è una trattativa importante fra il giocatore e il Milan. Villalba si scopre vicinissimo al club rossonero («arrivare al Milan è un sogno», è una sua dichiarazione), ma il trasferimento sfuma. Colpa, si dice, di un improvviso ritocco (all’insù) del prezzo del cartellino del giocatore.

     
    Estate 2015. E qui entra già in scena Corvino. C’è una trattativa serrata fra il Bologna e il club argentino. Anche in questo caso l’arrivo in Italia di Villalba sembra un passo scontato. Lo stop, questa volta, arriva dal club rossoblù (probabilmente con grande disappunto di Corvino) che non vuole spendere i 3,5 milioni che il San Lorenzo si aspetta per liberare l’esterno offensivo.

    La scena, dunque, si aggiorna a queste settimane, quando la Fiorentina (su pressione del Corvo) sceglie ancora l’Argentina come terra di conquista per il suo mercato. Il nuovo dirigente viola ha suggerito l’idea Villalba a Paulo Sousa. E l’idea, a quanto pare, ha convinto il tecnico portoghese. Villalba, insomma, può essere il nuovo esterno della squadra viola (con Tello sempre più in bilico fra Firenze e il ritorno a Barcellona). Costo totale dell’affare circa 7 milioni (di 4,5 per l’acquisto del cartellino e il resto per l’ingaggio).
    La trattativa per Calleri, l’attaccante argentino in forza al San Paolo, rimane così una soluzione. O meglio, la soluzione di riserva. Corvino è in stretto contatto con l’entourage del calciatore e ha gettato le basi per affrontare un discorso che sfoci in qualcosa di concreto. Una cosa è certa: rispetto all’affare Villalba, l’operazione Calleri costringerà la Fiorentina a un investimento più pesante.