Viola, c’è ande De Maio. Suarez verso il Watford. Salta Gilberto al Bari

    0



    Lisandro LopezLa strada per Lisandro Lopez è diventata impervia, al limite della praticabilità, ecco che allora tornano di moda le alternative italiane. E la più calda ripota la Fiorentina a Genova, sponda grifone, dove le quotazioni di Sebastien De Maio sono in netto rialzo. Sulle tracce del francese (con passaporto italiano) i dirigenti viola ci sono da tempo e negli ultimi giorni i contatti sono diventati più fitti, soprattutto con il procuratore del giocatore.
    Attenzione però alla presenza del Bologna che, beffato da Ranocchia (Sampdoria e Milan in pole), ha virato forte sul difensore di Preziosi. A proposito del massimo dirigente rossoblù, il numero uno del club ligure ha fatto sapere che chi ha intenzione di mettere le mani su De Maio lo deve essere pronto a mettere mano al portafoglio ora o a giugno. Quindi cessione a titolo definitivo o prestito con riscatto già fissato. Riscatto che si potrebbe concretizzare attorno ai 4 milioni di euro, salvo rilanci. Il Genoa avrebbe già individuato il sostituto: Yohan Benalouane, ex difensore dell’Atalanta, ora al Leicester City che si pensava fosse anche lui nel mirino della Fiorentina. Invece è proprio il Genoa ad aver accelerato.
    Occhi puntati sulla Premier anche per quanto riguarda il centrocampo. prosegono serrate le trattative tra Watford e Fiorentina. Il tema è Suarez, con lo spagnolo olto vicino a indossare la maglia del club inglese. Nelle prossime ore dovrebbe arrivare il via libera, con Behrami che potrebbe fare il percorso inverso, ma fermandosi a Udine. Resta sempre viva l’ipotesi Cigarini. Atalanta e Fiorentina sarebbero sostanzialmente d’accordo, anche se la distanza tra le due società è circa un milione e mezzo, rispetto ai 3 chiesti. Se l’offerta rrivasse almeno a 2,5 si potrebbe chiudere. Il nome nuovo, invece, delle ultime ore è quello di Andrea Poli che in questo momento non trova molto spazio nel Milan, considerate le undici presenze, di queste sole 3 dal primo minuto. Firenze sarebbe una destinazione gradita dal giocatore
    Finita prima di nascere la trattativa che avrebbe portato Gilberto a Bari. Il brasiliano, infatti, per le regole contrattuali sugli extracomunitari, non può essere mandato in una categoria inferiore prima di aver trascorso 12 mesi in serie A. Gilberto è qui da sei mesi.