Viola, scaccia la crisi del gol. Simeone non segna dal Sassuolo, Thereau dal Benevento

5



(…) La buona partita viola contro il Milan dipenderà però anche dal comportamento degli attaccanti che – a parte Babacar – ultimamente non sono prolifici in campionato: ultimo gol di Simeone il 3 dicembre con il Sassuolo, mentre Thereau è andato a segno addirittura il 22 ottobre a Benevento. Altro dato che deve far riflettere. Non è un caso quindi che nelle ultime tre gare, compresa quella di martedì in coppa, la Fiorentina abbia realizzato appena un gol, scrive stamani La Nazione.

5
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Fabio
Ospite
Fabio

Strano… dopo il titolo pensavo che leggendo l’articolo avrei scoperto che se Simeone e Thereau non segnano è colpa di Babacar….

ViolaDiRabbia
Tifoso
Member

Ma i numeri e le tattiche hanno o no qualche valore nel calcio. Spesso si. Allora analiticamente come sempre: Simeone in campionato ha collezionato circa 1400 minuti, per 5 gol totali: ovvero una media di gol ogni 280 minuti. Se confrontiamo con il girone di andata dello scorso anno, alla 19esima, senza considerare che mi par di ricordare che le prime 2-3 partite non giocava da titolare, aveva segnato 6 reti, per chiudere la serie A con 12 reti e circa 2600 minuti di gioco, ovvero un gol ogni 216 minuti. A parte la media inferiore, quello di cui c’è… Leggi altro »

Goliath
Ospite
Goliath

Simeone non segna dal Sassuolo, Thereau dal Benevento, ciò dimostra, inconfutabilmente, che abbiamo degli attaccanti alquanto scarsi.

ViolaDiRabbia
Tifoso
Member

O che la squadra non è idonea per il gioco di questi giocatori. Senza contare che comunque Simeone non è un bomber da area di rigore che fa reparto da solo.

Tifoso
Ospite
Tifoso

Ma lo vedi che non abbiamo un minimo di schemi di attacco? Lo vedi che siamo lenti nell’ impostare la manovra di attacco con mille passaggi in orizzontale e la finiamo nel 90% delle volte con il lancione in area di rigore con la difesa schierata e due uomini sui nostri attaccanti? In queste condizioni anche Messi sembrerebbe un Rebonato qualunque.

Articolo precedenteTurnover sbagliato, deciso a tavolino. L’eliminazione in coppa brucia eccome
Articolo successivoPioli, toccata e fuga a San Siro per studiare i prossimi due avversari
CONDIVIDI