Vitale: “Con i giovani bisogna avere più coraggio, come ha fatto la Fiorentina”

0



L’ex ds dell’Empoli è tornato sulle dichiarazioni del ct Mancini riguardo ai giovani e ha commentato il buon avvio di stagione della squadra di Pioli

L’ex direttore sportivo dell’Empoli Pino Vitale ha parlato a margine della serata di premiazione del Torrino d’Oro.

Queste le sue dichiarazioni:

SUI GIOVANI ITALIANI. “Ai suoi tempi, Mancini li doveva far giocare anche lui e invece faceva giocare quelli più grandi. In generale penso si debba avere più coraggio, così come ha fatto la Fiorentina con Chiesa. I viola hanno anche altri giovani importanti come Sottil. A Roma invece c’è ZanioloPurtroppo oggi si punta solo al risultato, perché altrimenti gli allenatori rischiano. I giovani bravi ci sono ma si affermano solo se giocano. E bisogna saperli aspettare, noi non abbiamo pazienza“.

SULLE SQUADRE B. “Possono aiutare? Ci credo meno. La Juventus lo può fare ma ci vuole una grande organizzazione e una cultura che noi non abbiamo. Se l’esperimento della Juve funzionerà, altre squadre si allineeranno“.

FIORENTINA. “Il grande avvio della squadra dei giovani? Non mi aspettavo questo inizio ma bisognerà aspettare perché sia Fiorentina che l’Atalanta sono partite prima nella preparazione. I viola hanno ottenuto due vittorie contro il Chievo, che mi sembra già retrocesso nella mente, e l’Udinese, che aveva alle spalle due buone gare. Diamo alla squadra di Pioli cinque-sei partite di tempo. Lo spirito sembra sia quello giusto e, se è così, dovranno giocare per entrare in Europa League“.

NAPOLI. “Sarà una stagione difficile per i partenopei. Ripetere quanto fatto da Sarri non sarà facile, e i giocatori potrebbero anche aver dato il massimo. Ma Ancelotti è uno bravo, sta facendo ruotare anche quelli che prima non giocavano, quindi bisogna aspettare. Sicuramente i sei gol presi mi sembrano tanti“.