Vitor Hugo: “Quando arrivai a Firenze Davide mi abbracciò. Giocheremo per lui”

2



Parla così a globoesporte Vitor Hugo di Davide Astori: “Domenica è stata una giornata molto difficile per tutti noi. Abbiamo passato una settimana triste, molto. Per la prima volta non sono riuscito ad essere felice per un gol o per una vittoria. Ero convinto che al mio posto ci sarebbe dovuto essere Davide. Era per noi un punto di riferimento, in campo e nello spogliatoio, e nella vita. Quando arrivai a Firenze mi abbracciò, e mi colpì quel gesto. Da qui in avanti giocheremo per lui, per sempre”