Voglia di fare calcio, ripartire, e rilanciare con entusiasmo. Parole e concetti già sentiti troppe volte. E regna lo scetticismo. Conteranno solo i fatti

95



Silvano Galassi

Voglia di fare calcio, ripartire, e rilanciare con entusiasmo. Le intenzioni sembrano questa per la Fiorentina. Parole e concetti già sentiti troppe volte. E regna lo scetticismo. Conteranno solo i fatti

Non sembrano concetti poi così nuovi quelli che va ripetendo Montella da quando è arrivato per la seconda volta alla guida della Fiorentina: voglia di fare calcio, e con entusiasmo. Non solamente da parte sua, ma anche nelle intenzioni respirate dai contatti e colloqui avuti con la proprietà. Accadde lo stesso proprio nell’estate in cui iniziò il suo ciclo, ed effettivamente a quelle parole corrisposero poi i fatti. Ma era un’altra era calcistica. E c’era un’altra direzione tecnica che aumentò forse troppo i costi fissi, ma portò a tre quarti posti di fila facendo vedere il più bel calcio d’Italia a detta di tutti.

Le intenzioni che fanno filtrare dalla Fiorentina sono queste, ripartire e rilanciare, con entusiasmo. Appunto. Ma proprio perché questi concetti sono già stati esposti svariate volte in passato, ed a cui non sempre sono poi corrisposte le conseguenti azioni, non scaldano affatto l’ambiente. Anzi. Lo scetticismo è tangibile. Nonostante Andrea in primis, ma anche Diego Della Valle siano tornati prepotentemente ad occuparsi della Fiorentina. Che altrove sarebbe la normalità, sia chiaro. Ma non per questa proprietà.

Cacciare Corvino? No, per il momento non è in preventivo né in ponte. Il dg salentino resterà in società e dovrà collaborare in sinergia con un ds ancora da prendere, e con un allenatore che nonostante rifiuti l’investitura ufficiale di manager, ufficiosamente sarà chiamato a dare indicazioni su chi prendere, chi no, su chi lasciar andare, e chi tenere. Ed in questa scelta è da individuare una buona parte di autocritica da parte della stessa proprietà. Perché Corvino avrà fatto tanti errori di valutazione tecnica. Ma serve a tutti i costi abbattere uno dei paletti (principale ostacolo): alzare il monte ingaggi.

Fin qui parole e comunicati. Ma lo scetticismo è tangibile. Raramente si è vista una partecipazione così scarna alla trasferta di Empoli, con poco più di 300 tifosi che seguiranno la squadra. Per non parlare della diserzione al Franchi. Mai come questa estate conteranno solo i fatti. A cominciare dalla permanenza o meno di Federico Chiesa per andare poi a cascata su acquisti e cessioni. Solo un mercato all’altezza ed importante, anche se fatto con l’autofinanziamento, perchè su questo nulla cambierà, potranno sancire una ripartenza o meno.

Intanto, provare a vincere una partita in campionato dopo mesi di astinenza, non sarebbe male. Anzi, è questo l’imperativo dato da Montella ai suoi contro l’Empoli, così come ha fatto anche il patron Andrea Della Valle. Perché ok il futuro, ma il presente dice che anche Spal e Sassuolo sono avanti in classifica. E che teoricamente, la salvezza, non è ancora cosa acquisita a livello matematico. Per questo spazio alla formazione migliore. Giovani ed esperimenti sono ancora rimandati.

95
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ribe
Member
ribe

se non sgomberano corvino (cosa che non credo) farebbero meglio a stare zitti, di stronzate ne hanno gia`dette troppe…

Potini
Tifoso
potini

Ancora a pensare che il colpevole non sia il manico. Secondo te chi lo ha richiamato?

AdrianCelMare
Tifoso
adrian cel mare

Vediamo di pensare a salvarci, che se perdi oggi sono zucchine amarissime…..

Sassaretti
Ospite
Sassaretti

Io di questa stagione salvo solo una cosa ….a cui do’ anche un bel 10 ….la conferenza stampa di Corvino a gennaio e’ stato uno dei momenti piu’ belli ed emozionanti che ripagano i soldi spesi dell’abbonento roba da cineteca tra un po’ ci lascio il calzino dalle risate

Valter
Ospite
Valter

Sono parole prive di significato..
Ė il metodo che é sbagliato..
Non si riempie una squadra di scommesse e giocatori in prestito.
Basta con le Corvinate..
.o si fa calcio o si fa festa..

schweizviola
Ospite
schweizviola

si con corvino si fa proprio calcio..si potrebbe iniziare con un calcio nel cubo a Corvino..

Leo
Ospite
Leo

Via,bastano poche parole…
Da metà dicembre.:
una vittoria una e siamo a metà Maggio.
In ballo per NON RETROCEDERE!!!!
Vergogna !!!
Spal,Cagliari,Sassuolo che Ci fanno il dito medio classico.
Con annesso bilancio in rosso di un ventino !
Squadra-rosa scarsissima !
Grazie braccini.
Mi raccomando contratto a vita per due geni del calcio come panzaleo e gnignignigni.

Fabio
Ospite
Fabio

Non capisco dove sta il ritorno prepotente dei della valle, perchè il primo maggio si sono sentiti telefonicamente per 20 minuti con gnini e vino per non decidere nulla ? Vadano in tribuna oggi a Empoli i fratellini gnini e vino, magari in curva, ma non ci saranno nemmeno oggi e nemmeno per le tre gare poi che mancano. La Fiorentina è un armata Brancaleone allo sbando totale, dove solo Antognoni e Salica ci mettono la faccia e fra poco se continua così subiranno anche loro qualche contestazione. Per il resto l’allenatore solito cavallo di ritorno ormai senza panchina e… Leggi altro »

Attila
Ospite
Attila

A Firenze se le bischerate erano farina a quest’ora avevano sfamato l’Affrica.

Bagnolesi Giiovanni
Ospite
Bagnolesi Giiovanni

Da gennaio 2016 non credo piu’ in questa societa’. Potrebbero comprare Ronaldo Messi e Neymar tutti insieme ma la merda che la famiglia Della Valle ha gettato sulla Fiorentina e sui suoi tifosi e’ impossibile da ingoiare. Preferisco una proprieta’ piu’ povera ma passionale e presente. Vedere tutte le domeniche il Dott. Cognigni in tribuna e’ come vedete il becchino che trasbirda i morti “nell’altra vita”. Mai visto sorridere una volta. Inoltre impossibile dare credibilita’ ad una societa’ che continua a mantenere nel suo organico un incompetente che non ha nemmeno il coraggio di ammettere i propri errori credendo addirittura… Leggi altro »

Fabio
Ospite
Fabio

Giusto una sola annotazione Cognini come Corvino che non li vedono in tribuna è da tempo, perchè a vedere la Fiorentina che loro hanno fatto si annoiano e quindi trovano altro da fare..

Rob de Matt
Ospite
Rob de Matt

E basta con questo monte ingaggi, cazzo! Se vuoi giocatori buoni li devi pagare, purtroppo questa è la legge del mercato. Corvino risparmia sugli ingaggi per pagare i procuratori, ma se fosse competente e capace così non avverrebbe. Purtroppo è un contadino smesso.

Maurizio
Ospite
Maurizio

La conferma del buzzurro fa’ pensare a brutti pensieri cosa c’e’ dietro questa assurda conferma?????? Questa societa’ oramai e’ un mistero ……..speriamo di non trovarci in una situazione moralmente pericolosa!!!!!!!!!

Paolo - Coverciano
Ospite
Paolo - Coverciano

Corvino e Della Valle sembrano legati a doppio filo. Da cosa? Vorrei tanto saperlo, ma questo accanimento lascia aperta ogni più infausta ipotesi. Interessi, certo. Ma è possibile che SOLTANTO Corvino possa fare bene certi interessi della Società e non solo? E qui ci starebbe la famosa frase che a pensar male ecc, ecc.

Darth
Tifoso
darth

Guardate, per me la risposta è quella più semplice, come spesso accade. La proprietà non ha ambizioni sportive, anzi vuol tenere la squadra in una posizione non troppo impegnativa, dove i soldi che arrivano più o meno senza sforzi sono sufficienti per la gestione. Hai bisogno quindi di dirigenti che accetano una situazione del genere, gente senza ambizione. Chi meglio di un mediocre che a condizioni normali la serie a la guarderebbe dal divano? Il dirigente capace inevitabilmente è anche ambizioso, entrerebbe in contrasto e questo loro non lo vogliono. È una dinamica vista con gli allenatori, ricordate?

Articolo precedenteSerie A, pareggio senza reti tra Udinese e Inter
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI