Wolski: “Bari trampolino di lancio”. Ds Antonelli: “Con i viola ci rivedremo a gennaio”




    wolski de silvestri sampdoriaDi ritorno dalla convocazione con l’Under 21 polacca, Rafal Wolski si è subito messo a disposizione del tecnico del Bari Mangia in vista della gara con il Frosinone. In sala conferenze, oggi, si è presentato alla stampa e ai suoi nuovi tifosi. Ecco quanto riporta il sito dei galletti: “Sono pronto a rendere Bari il mio trampolino di lancio per riconquistare la serie A e la nazionale maggiore (con cui ha partecipato all’Europeo 2012). Sono arrivato a Bari per crescere mosso dal progetto importante che questa società sta portando avanti. Sono un trequartista che può giocare da esterno destro o sinistro e da seconda punta. Gioco con entrambi i piedi ma prediligo il destro. Da quel poco che ho visto mi rendo conto di essere arrivato in una città calorosa e in una squadra affiatata e determinata a centrare importanti obiettivi. Allenata da un tecnico bravo che vuole vincere. Questo è quello che voglio anch’io”.

    A presentare il giocatore polacco il direttore sportivo Stefano Antonelli. “L’operazione di mercato di Wolski è stata la più difficile in assoluto che ha fatto il Bari – dice – si andava a toccare un patrimonio importante della Fiorentina che voleva delle garanzie tecniche. Lo stesso giocatore ha deciso di scendere in B solo ed esclusivamente perché si trattava del Bari. E’ stato affascinato dalle immagini della scorsa stagione. Uno stimolo in più per lui. Senza andare nei dettagli, viste le pressioni particolari, con la Fiorentina ci siamo dati appuntamento a gennaio per esprimere quello che sarà il vero contratto con loro con la clausola del diritto di riscatto”.