Wolski: “Voglio la Coppa Italia. E sogno la Champions in viola”

    0



    Fiorentina-Chievo WolskiIl talento della Fiorentina, Rafal Wolski, ha rilasciato una lunga intervista esclusiva al Brivido Sportivo, partendo dalle sue origini: «Sono nato vicino a Varsavia. Mio padre Krzysztof ha sempre avuto la passione per il calcio, allena ancora nelle serie inferiori. Mia madre Joanna è casalinga. Siamo quattro figli ed io sono il secondo: due fratelli Pavel e Lukas, e una sorella, Kasia. I primi calci? Fin da piccolo grazie anche a mio padre mi sono innamorato del pallone. Giocavo anche a scuola, poi a 18 anni sono andato a Varsavia nel Legia e lì ho esordito in serie A. Quanto sono cresciuto a Firenze? Molto, devo dire. Merito soprattutto di Montella. Mi segue sempre anche in allenamento, mi riempie di consigli. Così come i componenti del suo staff. Io ero arrivato in condizioni fisiche non buone, avevo problemi alla caviglia. La vita fuori dal campo? Molto tranquilla, credetemi. Abito in zona Salviatino, da solo, ma spesso arriva dalla Polonia la mia ragazza. Con Paolina stiamo bene, ma per adesso nessun discorso di matrimonio, è presto. Adoro questa parte di città, mi piace tantissimo Ponte Vecchio però vado anche al Piazzale Michelangelo. E poi ci sono le cene: la bistecca è troppo buona. Vado spesso a cena al Giuggiolo e all’Open. I compagni con i quali ho legato? Tutto il gruppo dei Balcani (e scoppia a ridere, ndr)… Tomovic, Savic, Bakic, Rebic e Ilicic. Il mio idolo? Stravedevo per Zidane. Non penso a paragoni, per carità, ma spero di avere caratteristiche vicino alle sue. Adesso mi piace molto Iniesta. Però guardo con ammirazione i più forti, perché devo imparare dai i più bravi. Nella Fiorentina? Giuseppe Rossi, un vero fenomeno. Dovreste vederlo in allenamento. Il sogno? Intanto esordire nella nazionale polacca e poi giocare in Champions con la Fiorentina. Obiettivi? Vorrei restare tanti anni a Firenze, ho fatto bene a gennaio a rimanere. Ora possiamo vincere la coppa, voglio questo trofeo. Poi ho capito quanto tengano i fiorentini alla Coppa Italia, manca da troppi anni ormai…».