Women’s: capolavoro costato 800 mila euro. Monte ingaggi da 250 mila

9



Torna sulla vittoria delle Women’s Repubblica. Sono arrivate in scooter davanti allo stadio, hanno vinto, festeggiato e poi di nuovo in motorino verso casa. Vita da dilettanti: preziosissime, però. Il progetto della Fiorentina Women’s è nato due anni fa. Un progetto costato 800 mila euro, 550 dei quali coperto da sponsor coraggiosi, considerata la visibilità del calcio femminile, uno sport che tira in Spagna, Svezia e Germania, che viene considerato pop e decisamente cool negli States, ma che qui viene trattato spesso come una simpatica variante folk del calcio quello vero, quello macho. A guidare la società è stato inviato un anno fa un ex dirigente della Fiorentina, Sandro Mencucci, trasferito quasi in punizione. L’ex consigliere delegato della società ha trasformato il tutto in una grande occasione. Lui e Vincenzo Vergine hanno costruito un gruppo tecnico di qualità, con una coppia di allenatori (Fattori e Cincotta) esplosiva e quasi tutte le migliori calciatrici in circolazione: 250 mila euro di monte ingaggi contro i 55 milioni dei maschi, 220 volte in meno. 

9
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Unicabandiera
Ospite
Unicabandiera

Ora cominciano con i numeri anche lì….vai con le vendite..VERGOGNOSI

fabio
Ospite
fabio

E’ un tipo di squadra a loro dimensione.

braccino
Ospite
braccino

A breve ci sarà il buco di bilancio pure li

tresantiviola
Ospite
tresantiviola

Queste sono le spese e i risultati che vorrebbero avere i D.V. nel calcio ,certamente con tutti i vantaggi del caso visibilita ritorni a livello imprenditoriale plusvalenze encomi ecc.ecc. ,purtroppo per loro non è cosi almeno nel calcio a livello maschile per cui si adeguano o se non si sentono di stare alle vere dinamiche che ci sono attualmente fanno come credo anche a malincuore sia Moratti che Berlusconi vendono bene a chi puo tenere ancora in alto il nome e la storia delle loro ex societa ,l’unica differenza è che questi due presidenti hanno lasciato dopo avere vinto decine… Leggi altro »

claudio
Ospite
claudio

Può darsi che non c’entri con quello che dici, ma vorrei sottolineare che Inter e milan avevano vinto tutto quello che c’era da vincere anche prima di Moratti Jr e Berlusconi. E del resto anche Bologna, Genoa, Torino in quei decenni avevano vinto diversi scudetti. E dall’ultimo nostro scudetto (fine anni ’60), anche Verona, Sampdoria, Lazio, Roma, Napoli sono riuscite a vincere. La Viola, purtroppo, no. Evidentemente per noi vincere non è facile. Da molto più di 16 anni. Certo, se i DV lasciassero senza aver vinto nemmeno una Coppa Italia, l’esperienza sarebbe fallimentare

Alessio
Ospite
Alessio

Dove il calcio è uno sport e non un business, i DV dimostrano che sono vincenti. Forse le regole del gioco sono diverse? Probabilmente quelle relative alla spartizione delle risorse economiche si, e questo non è un aspetto di poco conto. Per meglio capire l’entità dello scudetto mi piacerebbe conoscere le cifre delle altre pretendenti allo scudetto. La redazione ci potrebbe cortesemente fornire qualche dato? Grazie

RAGIONIERE 56
Ospite
RAGIONIERE 56

Questi sono i rischi imprenditoriali che nel calcio vogliono correre i braccini. Ma allora che si tengano soltanto la Fiorentina Woman e la rendano competitiva così almeno con una squadra di Firenze si gode.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Tutte, tutte le più forti no, però la nazionale italiana ha tipo 6 giocatrici della Fiorentina.
La cosa bella è che alcune sono di Firenze.

(EX) Tifoso
Ospite
(EX) Tifoso

Brave bimbe, persone vere, attaccate alla maglia e grate (nel loro caso giustamente) alla società che permette loro di lavorare. In una parola, professioniste (anche se, de iure, non lo sono). Tanto impegno e soprattutto tanto entusiasmo. Vederle felici, vedere un genuino entusiasmo per il gioco e per potere giocare in uno stadio di A maschile ti fa per forza sentire vicino a loro. Non ci si potrà mai immedesimare in giocatori che ogni anno cambiano maglia, guadagnano milioni e neanche si fermano ad un autografo. E’ banale forse dirlo, qualunquista magari, ma è così. Non posso immedesimarmi in Berna.… Leggi altro »

Articolo precedenteMaxi squalifica in arrivo per Sinisa Mihajlovic: la sua stagione potrebbe essere finita
Articolo successivoBrillante campione d’Australia con il suo Sydney. E migliore in campo in assoluto
CONDIVIDI