Women’s, Öhrström: “Tutti al Franchi con il Wolfsburg. Dobbiamo trovare il nostro gioco migliore. Italia-Svezia? Tifo per…”

1



Stéphanie Öhrström, portiere della Fiorentina Women’s, è stata intervistata ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue dichiarazioni: “Bresca sabato e Wolfsburg mercoledì? Sabato ci aspetta una partita molto tosta, la useremo per prepararci per il Wolfsburg vista la complessità di entrambi i match. Se riusciamo a separare i due impegni? Sì, alla fine stiamo lavorando tanto per la tattica in campo per sabato, poi lavoreremo per preparare la sfida coi tedeschi”.

“Mercoledì sarà difficile anche perché non abbiamo mai giocato contro il Wolfsburg, di sicuro sarà una partita tosta e molto fisica, visto che loro sono fisicamente molto imponenti. Brescia? Hanno fatto un mercato molto importante, si è visto in Supercoppa, dove noi abbiamo faticato molto a imporre il nostro gioco, loro invece sono entrate molto cariche e il risultato finale è stato giusto. Sabato però sono sicura che sarà un’altra partita: vogliamo dimostrare che in quella partita non eravamo al vostro meglio. Obiettivo Champions prossima stagione? Sicuro, abbiamo i mezzi per farlo. Certo, Juve e Brescia hanno iniziato forte ma noi faremo di tutto per arrivarci”.

Difesa da rivedere? L’anno scorso tutto ha funzionato al meglio e abbiamo preso pochi gol, non so cosa sia cambiato. Ancora non abbiamo trovato il nostro gioco migliore, e perciò viene fuori qualche errore stupido di concentrazione. La serata in Danimarca contro il Fortuna? Tutti gli undici in campo hanno dato più di sé stessi, abbiamo fatto una partita di sacrifico. Quando abbiamo sentito il triplice fischio è stata una gioia incredibile. In casa invece avevamo fatto una grande partita, doveva finire 3-0. Mi piace usare i piedi, non ho grossi problemi anche se sono portiere. Quanto più forte Wolfsburg del Fortuna Hjorring? Hanno vinto tanto, sono piene di talento in campo e in panchina. E’ un altro livello. Il loro movimento calcistico è molto più avanti, il campionato tedesco è uno dei più forti del mondo”.

Calcio italiano femminile? Sono in Italia da sette anni, ogni anno ho visto piccoli passi in avanti. Però, dall’anno scorso con la Fiorentina il movimento ha fatto passi da gigante; adesso che altre squadre ci hanno seguito non posso che esserne felice. L’interesse sta crescendo e la gente si sta rendendo conto che esiste anche il calcio femminile. Adesso la gente qui a Firenze comincia a seguirci di più e ci fa continuamente i complimenti per quanto fatto lo scorso anno. Speriamo di regalare nuove soddisfazioni anche in questa stagione”.

Io tifosa? A me piace guardare il bel calcio, quali siano le squadre non mi interessa. Playoff Mondiali Svezia-Italia, per chi tifo? Mangio un biscotto (ride, ndr). Scherzi a parte, sarebbe veramente bello vedere la Svezia in un Mondiale, allo stesso tempo però sarebbe molto strano non vedere l’Italia ad un Mondiale. Vinca il migliore. Comunque secondo me l’Italia non deve essere troppo preoccupata, sono due partite di cui l’ultima a San Siro e sarà veramente dura per la Svezia”.

“Spero davvero di vedere tanta gente allo stadio Franchi in Champions League mercoledì, sembra scontato ma uscire dagli spogliatoi davanti al pubblico viola è davvero bellissimo, ti dà una spinta in più per correre quell’ultimo scatto. Dobbiamo essere molto organizzate, perché le tedesche verranno qui per fare fin da subito la partita. Però le partite iniziano da 0-0, con grande organizzazione tattica e cuore ce la possiamo fare. Possibili protagoniste della partita? Mauro, la tecnica di Bonetti ci sarà utile, così come la forza fisica di Guagni. Il 12-0 rifilato all’Atletico? In pochi sanno che gli spagnoli avevano perso 3-0 all’andata e che avevano una partita molto importante in campionato dopo qualche giorno. Perciò l’Atletico ha schierato sette riserve, decisamente troppe”.