Women’s, Supercoppa: Fiorentina-Juventus, la prima sfida tra ‘Pro’

di Marco Calabresi - La Gazzetta dello Sport

2



Questa sera a La Spezia, fischio d’inizio ore 20.45, viola e bianconere si giocano il primo trofeo della stagione

Juventus-Fiorentina sarà una delle tante prime volte del calcio femminile in Italia. Si disputerà, infatti, la prima edizione della Supercoppa tra due squadre espressione di club professionistici: la prima assoluta per la Juventus, che lo scorso anno ha vinto il campionato, la seconda per la Fiorentina, che ha conquistato la Coppa Italia ed è stata anche «ripescata» in Champions League, dopo la cessione al Milan del titolo sportivo del Brescia.

E le viola sono anche l’unica squadra italiana rimasta in corsa in Europa: mercoledì affronteranno il Chelsea in trasferta nell’andata degli ottavi, mentre la Juventus Women è uscita nei sedicesimi contro il Brondby.

SFIDA AZZURRA. Martedì scorso, invece, sei undicesimi della formazione titolare della Nazionale che ha battuto la Svezia erano della Juventus (Giuliani, Salvai, Galli, Cernoia, Girelli e Bonansea), una della Fiorentina, il capitano Alia Guagni.

Non c’erano, però, né Parisi (che avrebbe dovuto indossare la fascia) né Mauro, le altre giocatrici più rappresentative della Viola, rinnovata in estate con l’arrivo di tante straniere, tra cui la scozzese Clelland dal Tavagnacco.

Rita Guarino, allenatrice della Juve, dovrebbe recuperare il capitano Sara Gama, fuori in Nazionale: «La Fiorentina è un avversario come un altro, non ne facciamo una questione di colori o di rivalità storica».

Alla guida della Fiorentina, invece, è rimasto solo Antonio Cincotta (che lo scorso anno divideva la panchina con Sauro Fattori, ora capo del settore giovanile): ha solo 33 anni, ma è nel calcio femminile da otto, con un’esperienza anche a Seattle, negli Usa.

Il calcio d’inizio sarà alle 20.45 e la partita verrà trasmessa su RaiSport: le gare di campionato delle due squadre, previste per domani (giorno del big match tra Sassuolo e Milan), sono state ovviamente rinviate.