Yonghong Li ha cinque giorni di tempo o Elliott si prenderà il Milan

di Luca Gazzoni - Qs-La Nazione

26



A forza di tirare, la corda si spezza. Il proverbio non è cinese ma calza alla perfezione per Yonghong Li. L’ennesimo ritardo sul versamento della tranche per l’aumento di capitale (32 milioni), ha scatenato la reazione di Elliott.

Come riporta il Qs-La Nazione, il fondo americano infatti pare pronto a lanciare l’ultimatum al presidente del Milan, non soddisfatto della consueta rassicurazione verbale («ricapitalizzo entro il 28 giugno») ricevuta durante il cda di ieri mattina, durato meno di un tempo di una partita di calcio. Qui di calcio non si parla più, si parla di finanza e soprattutto di «solleciti».

CORSA CONTRO IL TEMPO. Ora Yonghong Li ha cinque giorni lavorativi (ovvero venerdì prossimo) per versare i 32 milioni, altrimenti sarà Elliott a far scattare la surroga e sostituirsi all’azionista. In tal caso, Yonghong Li avrà altri sette giorni (quindi entro il 29 giugno) per rimborsare a Elliott quella cifra prima di vedere l’escussione delle quote.

In parole meno eleganti, il fondo gli pignorerebbe il Milan, diventandone il padrone. Ecco spiegato perché Yonghong Li si è fissato il 28 come termine ultimo per il pagamento.

E IL SOCIO? Li è davvero alle strette, con scadenze ravvicinate e un mare di debiti a cui far fronte. Ma come un gatto sembra avere sette vite e non si dichiara certo battuto, pronto a chiedere ulteriori prestiti per far fronte agli impegni. Ma la situazione è grave.

Un potenziale socio – sul cui dossier stava lavorando Goldman Sachs – pare essersi sfilato, mentre un paio di soggetti americani (Ross e Fisher) osservano con estrema attenzione l’andare degli eventi: non sembrano al momento interessati a lanciare un salvagente ad un Li con l’acqua alla gola, ma vorrebbero entrare nel Milan se e quando il club – che registrerà un passivo di 75 milioni per il bilancio 2017/2018 – sarà messo all’asta da Elliott, secondo la procedura legale del Lussemburgo.

L’EUROPA LEAGUE. Prima di allora ci sarà da difendersi di fronte alla Camera Giudicante della Uefa per evitare di perdere quella qualificazione all’Europa League conquistata sul campo. Il 19 Fassone a Nyon sarà accompagnato dalla Cfo Valentina Montanari (ha curato il dossier bocciato al Settlement Agreement) e dall’avvocato Roberto Cappelli che cerca di non perdere il sorriso: «Noi siamo ottimisti per natura, dobbiamo esserlo. Abbiamo buone ragioni, speriamo di farle valere».

26
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
massimo
Ospite
massimo

DOMANDA PER LA REDAZIONE: I SOLDI PER KALINIC QUANDO DEVE VERSARLI IL MILAN? PERCHE’ NESSUNO NE PARLA?GRAZIE.

Boh!
Ospite
Boh!

É garantito da una banca, Milan o non Milan

rotlf
Ospite
rotlf

Il tizio di Elliot è uno squalo; in confrtonto le plusvalenze dei della valle saranno briciole. Vediamo, se diventano i proprietari sicuramente lo fanno per farci soldi non certo per la gloria.

Alex55
Ospite
Alex55

Situazione più grave del previsto il Milan tutti lo vogliono ma nessuno lo piglia sotto sotto ci deve essere un bel intrigo internazionale.Vendita da indagini più profonde Tante sono le voci pericolose sia X i Cinesi che per gli ex proprietari Arriverà un po’ di chiarezza?Se L uefa fa passare questa situazione ammettendo il Milan con le sue giustificazioni c è da pensar male ma non da meravigliarsi.

Mambo
Ospite
Mambo

Mi sa che non avete visto la puntata di Report dove si parlava di questo gioco delle tre carte. La stessa Elliott è stata tirata dentro da due personaggi legati a Galliani. Qui è in atto una situazione corrotta ai più profondi livelli. Che la Uefa non abbia ancora radiato il club fa capire che baraccone sia ormai quello che è il calcio a livello professionistico. Si fosse trattato di un club minore avrebbero minato e fatto saltare la sede. Io mi chiedo anche come possano pagare gli stipendi. Possibile che nessuno fermi questo sprofondo? Ps… e fra poco tocca… Leggi altro »

fab
Ospite
fab

son curioso, che squadra è?

Boh!
Ospite
Boh!

Forse il Palermo?

Sdialoiv
Ospite
Sdialoiv

Il Bari

Nicola Bibbiena
Ospite
Nicola Bibbiena

Scusate, ma per chiarezza mi sento di intervenire: considero la vicenda Milan una farsa clamorosa e una vergogna per lo sport. Però non dobbiamo fare confusione, in quanto il Milan non fallirà. E non lo farà perché i debiti sono pagati con il prestito del fondo Elliot. Quindi, nessuno dei creditori farà decreto ingiuntivo. Al massimo la società verrà rilevata dal fondo stesso, che poi la cederà al miglior offerente. Casomai la vergogna deriva dalla provenienza di questi soldi, in quanto puzzano di riciclaggio in maniera clamorosa e nessuno ci mette gli occhi. Per cui, dico, gridiamo allo scandalo, ma… Leggi altro »

vedova rosicone
Ospite
vedova rosicone

E’ chiaro che è una farsa, report una settimana fà ha fatto un servizio a riguardo,

Nicola Bibbiena
Ospite
Nicola Bibbiena

Non l’ho vista, la cerco. Grazie.

Oasis
Ospite
Oasis

Però nn è giusto che una squadra come gli zozzoneri caschino sempre in piedi, noi fallimmo per molto meno… vergogna!!

Walter
Ospite
Walter

Alla fine, dentro l’ultima di queste scatole cinesi, si scoprirà che c’è la dentiera di Berlusconi.
Forza Viola!!!!!!!!!!!!

DeiXo
Ospite
DeiXo

i have a dream…il milan che fallisce

Tristezza
Ospite
Tristezza

si certo…. sogna….. i commetnti di questa notizia rivelano quello che tutti sanno. il calcio e con esso l’ambizione sportiva a Firenze sono morti col fallimento…. non vi riprenderete mai piu….

Alois
Ospite
Alois

Noi per un debito di 40 miliardi di lire (20 milioni di euro) ci hanno fatto fallire e ricominciare dalla C2, loro con 75 milioni di euro di debito (150 miliardi di vecchie lire)
andranno in Uefa e faranno tranquillamente il prossimo campionato. Forza viola sempre Alois

andrea333
Ospite
andrea333

Scondo quello che ho letto il Milan ha 380 milioni di debiti a un tasso di interesse molto alto . L’europa League se la dimanticano.

Manfre69
Tifoso
manfre69

Fiero di essere nato con il Cuore VIOLA
grazie Babbino, ti penso sempre

Marzio
Ospite
Marzio

Erano altri anni…….e poi un po’di onestà, vuoi mettere il Brand Milan e quello della Viola le Champions e le decine di scudetti in confronto ai nostri due ( anche se per qualcuno fino a sedici anni fa si vinceva uno scudetto ogni due anni)……. il Milan non varrà il miliardo millantato da Berlusca, ma sicuramente tre o quattro volte il nostro valore si è tutto rapportato…

Boh!
Ospite
Boh!

In pratica sarebbe come se si assollvesse Totò Riina perché il TG lo guardano di più

paoloparma
Ospite
paoloparma

Tranquilli in UEFA ci andiamo noi. Chi critica i Della Valle per il braccino corto…… deve capire che loro sono imprenditori e come tali prima vengono i bilanci. La Viola è sana sotto tutti i punti di vista. Quindi il futuro è sicuramente tranquillo, Milan Inter sono cariche di debiti e ormai sono alla frutta. FORZA VIOLA SEMPRE

Ponzio
Tifoso
ponzio

i DV non sono emozionanti e sono davvero austeri con la squadra, ma di certo non falliscono in maniera così rozza e grossolana. Qui siamo all’affittuario moroso che non paga e chiede proroghe su proroghe ma alla fine non ti paga

Manfre69
Tifoso
manfre69

e le bollette? nemmeno l´acqua paga

concordo ponzio

Conte-mascetti
Ospite
Conte-mascetti

Preferisco il peggior vittorio al miglior imprenditore del mondo!!!! I dv ci sono e io li tengo…….. ma lasciamo perdere il loro modo di fare calcio ………

roberto
Ospite
roberto

ma è possibile che nessuno ricorda la memoria è una brutta malattia ripeto quando si falli io ero e sono tutt’ora abbonato e tutti a piangere mai + falliti meglio una squadra da metà classifica che fallire, l’anno passato con il fenomeno Sousa in panchina in coppa contro la squadra tedesca si vince a all’andata al ritorno a Firenze al minuto 35 si vinceva 2 a 0 al 10 del secondo tempo si perde 4 a 2 tutti allo stadio andate via siete il nostro disonore il prossimo anno non ne voglio vede + nessuno, in conclusione l’anno passato vendono… Leggi altro »

Raffaele
Ospite
Raffaele

Sono alla frutta senza pagare il conto!

Articolo precedenteJunior Edmilson, l’alternativa in campo a Chiesa e Pjaca
Articolo successivoAltro arrivo per la Primavera, preso il 18enne Koffi dal Monaco
CONDIVIDI