Zoff: “La vittoria in Uefa contro i viola fu speciale. Il ‘neutro’ di Avellino ci aiutò…”

    0



    zoffL’ex tecnico della Juve e della Fiorentina, Dino Zoff, ha parlato al sito della Uefa ricordando la doppia finale di Coppa Uefa del 1990, in cui i bianconeri vinsero nel doppio confronto con i viola. Ecco l’articolo riportato su Uefa.com:

    “Quando Juventus e ACF Fiorentina si incontreranno agli ottavi di UEFA Europa League tra due settimane faranno rivivere la finale del 1990, un doppio incontro ancora vivo nella memoria di Dino Zoff.

    Acerrime rivali da quando la Juventus soffiò ai Viola lo Scudetto 1981/82 all’ultima giornata, nell’unico incontro in Europa le due squadre si sono sfidate nella finale vinta dai Bianconeri guidati da Zoff. Con quel successo l’ex portiere dell’Italia collezionò la sua seconda vittoria in Coppa UEFA dopo aver giocato la finale 1977 contro l’Athletic Club, decisa per la regola dei gol in trasferta.

    Al fascino di questa sfida tra due grandi rivali della Serie A, si aggiunge l’incontro tra le due squadre in campionato appena quattro giorni prima rispetto alla visita dei toscani per la gara di andata allo Juventus Stadium – dove si disputerà la finale di questa edizione di UEFA Europa League.

    “Quelli sono ricordi straordinari, perché vincere una Coppa UEFA da allenatore è stato qualcosa di speciale”, ha detto Zoff a UEFA.com. “E poi avevamo anche vinto la Coppa Italia [pochi giorni prima], con una grande squadra. Gran parte del merito va senza dubbio ai giocatori. Abbiamo giocato una seconda parte di stagione fantastica in Coppa UEFA, in Coppa Italia e anche in campionato. Quella stagione è stata piena di gratificazioni”.

    I gol nella ripresa di Pierluigi Casiraghi e Luigi De Agostini avevano regalato alla squadra di Zoff un vantaggio per 3-1 dopo la gara di andata, con Renato Buso della Fiorentina che aveva pareggiato temporaneamente i conti dopo la rete di Roberto Galia al terzo minuto allo Stadio Comunale. Il pareggio senza reti del ritorno, giocato in campo neutro, regalò alla Juve il secondo dei suoi tre successi in Coppa UEFA.

    “I problemi più grandi li abbiamo dovuti affrontare in casa perché a Torino ci hanno dato qualche grattacapo”, ha ricordato Zoff. “Hanno anche segnato, ma poi ci siamo portati sul 2-1 e abbiamo chiuso sul 3-1. Quello ci ha dato una buona opportunità per vincere il trofeo, perché il ritorno si giocava ad Avellino, non a Firenze. Quello ci ha aiutato a portare a casa il trofeo”“.