Lampi (finalmente) di Lirola. Dall’arrivo di Iachini al 1° gol in viola. E ora caccia agli assist

19



Può essere la gara della svolta per Lirola. Con l’arrivo di Iachini continua nei progressi. Dopo il primo gol ora è caccia all’assist

Non poteva essere quello visto a lunghi tratti in avvio di stagione. Quello che l’anno scorso aveva giocato da titolare l’Europeo Under 21 con la Spagna campione, fatto 2 gol e 7 assist in campionato al Sassuolo confermandosi tra i migliori assistman in assoluto della Serie A. E dopo una raffica di insufficienze, finalmente e pian piano, Pol Lirola sta iniziando ad ingranare.

CON IL CAMBIO DI TECNICO Una vera e propria svolta per lui l’avvento in panchina di Beppe Iachini. Proprio lui che lo aveva avuto al Sassuolo, col quale lo spagnolo pare un altro calciatore. Prima i piccoli progressi evidenziati tra Bologna e Spal, poi il gol qualificazione e la quasi palma di migliore in campo contro l’Atalanta. E non solo per il gol. Ma perché dal punto di vista del coraggio e della propulsione offensiva sembra un altro calciatore.

LE PRESSIONI Ha sbagliato un passaggio dopo venti minuti, ha sentito un po’ di brusio, e la sua gara è stata condizionata” disse Montella qualche settimana fa sullo spagnolo. E la versione di Iachini, che già lo conosceva non fu poi troppo differente: “Lirola lo conosco bene, abbiamo lavorato insieme facendo un bel percorso al Sassuolo. Ha le potenzialità per esprimersi al meglio. È un ragazzo sensibile, forse troppo buono. Deve diventare più ignorante. Glielo faremo imparare per farlo inserire al meglio, con me ha fatto ottime partite. Lo giudico come un buon giocatore”. Certo di aspettative ce n’erano tante su di lui. E per le buone cose viste tra Sassuolo e Spagna, e per i quasi 12 milioni investiti per lui da Daniele Pradé.

E non è certo stato l’unico ad aver vissuto settimane e mesi con l’angoscia di sbagliare. Un limite? Forse sì, ma non è un caso se con l’arrivo di Iachini in diversi stanno piano piano cambiando marcia. Sia nelle prestazioni che negli atteggiamenti.

RITORNO AL GOL DOPO 8 MESI E se nelle idee di Iachini c’è la possibilità di riportare Chiesa sulla fascia, quando le cose in classifica saranno più tranquille, anche Lirola dovrà continuare su questo trend intrapreso nelle ultime 3 partite per confermarsi. In caso di 3-5-2, infatti, uno tra lo spagnolo e Dalbert dovrebbe essere tenuto a riposo per lasciar spazio a Chiesa. In caso di 4-3-3 lo stesso, con uno tra Caceres e Milenkovic spostati in fascia e di conseguenza uno tra Lirola e Dalbert in panchina. A meno che non si passi ad un 4-4-2 con Chiesa esterno. Tutto, comunque, in via di valutazione. Con la rete siglata all’Atalanta ha trovato il primo gol in maglia viola e rotto un digiuno che durava da 8 mesi. E adesso è caccia anche all’assist.

ORA GLI ASSIST Con Cutrone e Vlahovic in mezzo all’area è cambiato molto in fase offensiva. C’è più presenza viola in area di rigore, c’è un calciatore come l’ex Wolves e Milan con doti di finalizzatore molto più spiccate. E adesso dallo spagnolo si attendono progressi anche sull’ultimo passaggio. Cross e assist ha dimostrato in passato di averli nel repertorio. E ora è giunto il momento di ritirarli fuori. Già a partire dalla gara di Napoli.

19
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
onsag
Ospite
onsag

C’è un dato tecnico che a mio avviso ha segnato la gara di ieri: i due esterni, Lirola e Dalbert, sui quali è modellato l’impianto di gioco della Viola, ieri hanno giocato con una competenza ed efficacia del tutto nuove. In questo vedo la mano di Iachini e gli faccio tutti i complimenti che merita. Se poi anche Benassi e Pulgar cominciassero la fase di risveglio, allora possiamo sperare di vedere finalmente una squadra che si toglie del tutto dall’impaccio in qui era precipitata. CI vuole la condizione fisica, perchè le gambe girino, ma ci vuole anche una freschezza psicologica… Leggi altro »

Grandi Speranze
Ospite
Grandi Speranze

È vero che il rendimento di questo ragazzo è stato, fin qui, un po’ inferiore alle aspettative però….la gente si scorda facilmente quanti gol ci è costato tomovic, e quelli dopo peggio ancora…ricordo Sanchez adattato terzino, lo stesso milencovic ….Lirola anche nelle prestazioni peggiori non è mai sceso sotto un certo livello, in più vista l’età e l ambientamento dovremmo vedere una crescita costante….certo, il Franchi è una brutta bestia, il mormorio di disapprovazione ha colpito tanti, anche a torto, come ad esempio ilicic…però se fai bene qui sei un grande, pensiamo ad alonso o a vargas…

san drino
Ospite
san drino

Dopo più di un decennio (Ujfalusi adattato a destra) abbiamo finalmente un terzino destro vero, giovane e con ampi margini di miglioramento.
Deve solo essere sostenuto maggiormente e incoraggiato, non condannato, quando farà inevitabilmente qualche errore.
A parer mio problema terzino destro titolare risolto.

Thedoctor
Member
Thedoctor

Lirola ha giocato benino ieri e soprattutto ha segnato, ma io non sono ancora convinto.
Abbiamo due terzini che non sono male ma nemmeno sono dei fenomeni. Tutti e due hanno bisogno di orgoglio e cattiveria a palate. Dalbert per esempio è un giocatore terrorizzato dall’errore. Avrebbe gamba e piede per fare molto meglio ma la paura di sbagliare lo paralizza e lo fa essere mediocre.

Giuly Viola
Ospite
Giuly Viola

Ecco perche’ non rendono, perche’ gente come te li denigra a prescindere. Lirola ha fatto una partita mostruosa, cosi’ come dalbert con quell’inserimento. Questi sono esterni di gamba giovanissimi e hanno bisogno di correre e anche di poter sbagliare in tranquillita’. Abbiamo finalmente dopo 10 anni un terzino destro vero e al primo errore che si fa? lo si etichetta come pacco, ma siamo fuori?

andreappp
Ospite
andreappp

Le squadre non sono fatte solo da undici titolari, quindi a turno Jachini sceglierà i giocatori in base all’avversario , quindi calmi servono tutti , ma Pradė , sbrigati vci manca un ” cagnaccio ” a centrocampo come lo era il nostro mister ai suoi tempi !!!!

QuasarScandiano
Member
QuasarScandiano

Semplicemente deve essere più ignorante!!

Ale
Ospite
Ale

Lirola e Dalbert visti in una partita tosta e vera sembrano i gemelli migliori di quelli visti con Montella, e ieri mi è piaciuto tanto tanto quel su su di Cutrone ai tifosi che mi ha ricordato Pepito….

Giuly Viola
Ospite
Giuly Viola

Cutrone e’ uno che ha carattere e voglia, e si vede in campo. Elementi cosi’ in squadra per me sono solo che benvenuti

Cla
Ospite
Cla

si ma il meraviglioso passaggio di pulgar non lo sottilinea nessuno? ha tagliato in due Atalanta e Lirola poi è stato bravissimo a sfruttarlo al 100%

Elisabetta
Ospite
Elisabetta

Bellissima azione, passaggio visyo smarcato LIROLA completamente solo e poi…… Il GOL!!!!!! Sì è stato un bel vedere per i nostri occhi ed un’emozione travolgente come il 4 a 2 di qualche anno fa. Battere quell’antipatico di Gasperini non ha davvero prezzo 🤩🤩🤩🤩💜

(Finalmente) Tifoso
Ospite
(Finalmente) Tifoso

Io non so cosa oretendevate dai terzini con un gioco come quello di Montella che non prevede inserimenti in area né gioco in profondità. In quelle condizioni un terzino in fase offensiva è nullo. Guardate come ha giocato invece Dalbert ieri (Lirola è troppo evidente dato il gol) per capire la differenza. Con Montella in attacco potevano solo crossare nel niente. A quel punto resta solo la fase difensiva quindi bene che vada sei invisibile (se non sbagli nulla) e se fai un errore ti marchi la partita e ti becchi l’insufficienza. Ora con un gioco verticale avranno molte più… Leggi altro »

il fustigatore
Ospite
il fustigatore

Con Gnigni (e Macia) avevamo Marcos Alonso che qualcuno ha pensato bene di fischiare fino a farlo andar via al Chelsea in cui un certo Conte lo aspettava a braccia aperte (chissà come mai?) Non era proprio male……

Pedro48
Tifoso
Patrizio Petruccioli

e …dopo alonso che dire dei tanti fischi riservati a Ilicic?

Thedoctor
Member
Thedoctor

La memoria ti fa difetto. Alonso non era fischiato, era apprezzato, eccome. Abbiamo sentito la sua mancanza e ci siamo incazzati tanto quando è stato ceduto per prendere due come Maxi Oliveira e Milic.
Basta flagellarci da soli.

Tifoso
claudiodasasso

Lirola conosce già Iachini per cui sapeva già cosa avrebbe voluto da lui nel momento in cui è arrivato. Si è trovato in un certo senso avvantaggiato e ha saputo sfruttare quel vantaggio basato sulla conoscenza del tecnico. Dal punto di vista Iachini non è un mago, è solo un allenatore un po’ “all’antica”, che crede nel lavoro settimanale e cerca sempre di mettere i giocatori nel loro ruolo. Non cerca chissà quali astrusità, non chiede ai giocatori chissà quali movimenti. Lui li mette in campo, nella loro posizione e gli dice di giocare come sanno. Poi c’è la parte… Leggi altro »

Tifoso
claudiodasasso

Tecnico

Giuly Viola
Ospite
Giuly Viola

Che e’ proprio quello che dovrebbe fare un allenatore, in realta’…

Bancomat59@gmail.com
Ospite

Rigenerato dà Iachini bravo

Articolo precedenteCdS: quanto manca (ed è mancato) Franck Ribery ai viola. Quarto in A per media voto
Articolo successivoTonali: ormai costa più di 50 mln. In Italia solo Juve. Piace a Klopp, Psg e ai due Manchester
CONDIVIDI